Brunelleschi Gourmet

Con la bella stagione un nuovo chef stellato al Ristorante Santa Elisabetta. Sabato 24 giugno...

Il Ristorante gourmet dell’albergo, il Santa Elisabetta, annuncia una novità: un nuovo Chef con tre menù e una carta firmati da lui. Rocco De Santis è giovane, stellato e campano. Annunicata quindi una ventata di freschezza, brezza di mare e profumi mediterranei nel contesto raffinato del ristorante ambientato nella torre della Pagliazza.

Sabato 24 giugno (e anteprima il venerdì) un'occasione unica per conoscere meglio la sua cucina: una cena speciale con i vini Ca' del Bosco.

Menù

Per iniziare con bollicine… Prosecco Valdo Doc Extra dry 100% Glera
Gambero alla mediterranea, Intensità di Olive verdi
Il menù degustazione Tasting menu
Quaglia, Topinambur, Sesamo nero e Composta di Albicocca
Bottoni ripieni di Ricotta e Limone
Cozze, “Scapece” di Zucchine e Polpo croccante
Agnello con Fichi secchi
Lamponi e Patate affumicate
Cannoncino ai formaggi morbidi
Pere e bolle di Vino rosso

In abbinamento i Vini dell’Azienda Agricola CA’ DEL BOSCO
Cà del Bosco Saten DOCG 85% Chardonnay, 15% Pinot Bianco
Terre di Franciacorta DOC 100% Chardonnay
Maurizio Zanella IGT 45% Cabernet Sauvignon, 40% Merlot, 15% Cabernet Franc

119 euro a persona inclusi acqua e caffè - ore 19.30

L’Hotel Brunelleschi si trova a Firenze in pieno centro storico, a due passi dal Duomo e da Piazza della Signoria ma in posizione intima e defilata. La sua struttura composita ingloba armoniosamente una torre bizantina e una chiesa medievale nella facciata, un museo e un calidarium romano nelle fondamenta e diversi edifici antichi. Un contesto storico ed elegante, nel quale ben si inserisce la cucina gourmet dello Chef Rocco De Santis (foto).

Il Ristorante Santa Elisabetta è al primo piano di uno degli edifici storici più antichi della città: la torre bizantina della Pagliazza. La location è esclusiva, l’ambiente intimo e molto romantico, con soli sette tavoli. Restaurant Manager è Domenico Napolitano mentre Sommelier è Alessandro Fè. Aperto dal martedì al sabato a cena dalle ore 19.30 alle ore 22.30 (eccetto nei giorni di eventi enogastromici con menù speciali).

La carta e i menù dello Chef Rocco De Santis
Per scoprire le suggestioni di Rocco De Santis ed entrare appieno nel suo universo creativo, l’ideale è il Menu Il Liberocco, il più completo dei tre: 9 portate scelte dal menù à la carte, a discrezione dello Chef.
Un dialogo ben calibrato e intrigante fra la Toscana con la sua cucina tradizionale e la Campania, terra d’origine dello Chef. Quaglia con topinambour, sesamo nero e composta d’albicocca, ma anche piatti signature quali Il Manzo al mare, con alici, ricci e burrata; La Seppia all’arrabbiata con brace non brace; o Il Gambero alla mediterranea con intensità di olive verdi. Anche fra i primi spazio alla tradizione autoctona con Il Fagottino in farcia di Lampredotto, salsa verde e gel al limone candito, e si parte poi per il mare con I Bottoni ripieni di ricotta e limone, cozze, Scapece di zucchine e polpo croccante; Il Risotto ripieno al peperone giallo, ragù di totano, lime e polvere di capperi; o La Fettuccia al pesto di basilico, vongole, scampo, briciole di arachidi.

Il pesce è celebrato secondo inclinazioni toscane: Il Trancio del Pescato del giorno con Pappa al pomodoro e centrifugato di erbe di campo, così come La Triglia che si veste in crosta di pane allo zafferano, pesto di uvetta e pinoli, salsa all’aglio e marmellata di cipolla rossa. Per appetiti più robusti e tradizionali: L’Agnello con fichi secchi, lamponi e patate affumicate o Il Pollo alla Diavola.

C’è anche un Menù Degustazione 5 portate, contraddistinto da piatti spiccatamente mediterranei e  rappresentativi dello stile dello Chef, una sorta di selezione:

La Seppia all’arrabbiata con brace non brace
Il Gambero alla mediterranea con intensità di olive verdi
I Bottoni ripieni di ricotta e limone, cozze, Scapece di zucchine e polpo croccante
La Triglia in crosta di pane allo zafferano, pesto di uvetta e pinoli, salsa all’aglio e marmellata di cipolla rossa
Il Cannoncino ai formaggi morbidi pere e bolle di vino rosso

Per approfondire anche le contaminazioni toscane, invece il Menù Degustazione 7 portate, che alterna in modo armonioso piatti con maggiori richiami alle origini dello Chef a quelle portate in cui è protagonista l’equilibrio con la tradizione toscana:

Il Gambero alla mediterranea con intensità di olive verdi
Il Manzo al mare, con alici, ricci e burrata
La Fettuccia al pesto di basilico, vongole, scampo, briciole di arachidi
Il Fagottino di pasta in farcia di Lampredotto, salsa verde e gel al limone candito
La Triglia in crosta di pane allo zafferano, pesto di uvetta e pinoli, salsa all’aglio e marmellata di cipolla rossa
Il Pollo alla Diavola
Il Gelato al fior di latte, ganache alla gianduia e cremoso alla nocciola e rosmarino

Da scoprire anche la più informale "Osteria della Pagliazza" tutti i giorni 12.30-14.30/19.30-22.30, al pianterreno dell’hotel, con tavoli all’aperto sulla suggestiva piazzetta antistante.

Hotel BRUNELLESCHI - Via de’ Calzaiuoli - Piazza Santa Elisabetta 3 - 055 2737607 - hotelbrunelleschi.it

Nella stessa categoria:

giovedì 01 giugno 2017

Un gelato? Perché no!

Firenze Spettacolo

Firenze Spettacolo

Nuova Editoriale Florence Press srl. Piazza Spirito 19 - 50125 Firenze
Tel. 055 212911 - Fax 055 2776309
Iscritta Registro Ditte del Tribunale di Firenze n. 61351 - CCIAA n. 0443616 | Cap. Soc. € 10.329,14 - Cod. fisc./P. IVA 04366030486

Social

bolognaspettacolo.it