Altri tempi. Altri Mondi

Leggere per non dimenticare... a cura di Anna Benedetti.

A dicembre tre appuntamenti alla Biblioteca delle Oblate e uno alla Coop di Ponte a Greve, per il ciclo a cura di Anna Benedetti.

Mercoledì 6 Marco Aime “'La macchia della razza. Storie di ordinaria discriminazione” – Presenta Guido Barbujani.
L’autore riflette sul linguaggio per «dire» immigrazione: una grandissima operazione di mascheramento, di costruzione di una realtà fittizia. La percentuale di stranieri che arriva dal mare è irrisoria, ma adeguatamente mediatizzato questo diventa “il” problema. Marco Aime insegna Antropologia culturale all'Università di Genova. Ha condotto ricerche in Benin, Burkina Faso e Mali, oltre che sulle Alpi italiane. Autore di numerosi saggi, ha anche scritto opere di narrativa.
Mercoledì 13 Piero Boitani “Il grande racconto di Ulisse” – Presenta Roberto Mussapi.
Nell’esegesi offerta dall’arte e dalla letteratura, il ritratto di Ulisse assume caratteri insospettati, la sua figura si arricchisce e si complica fino a sottolineare l’aspetto della personalità che nell’Odissea lo riconduce a una dimensione meno eroica. Roberto Mussapi vive e lavora a Milano. Ha pubblicato numerose raccolte di poesia. È anche autore di teatro con drammi in versi e in prosa e ha tradotto, tra gli altri, testi di Stevenson, Melville, Walcott, Heaney e Shelley. La sua opera poetica è raccolta nel volume Le poesie.
Venerdì 15 Coop di Ponte a Greve: Helena Janeczek “La ragazza con la Leica” – Introduce Wlodek Goldkorn - Letture di Massimo Tarducci.
Il 1° agosto 1937 una sfilata di bandiere rosse attraversa Parigi. È il corteo funebre per Gerda Taro, la prima fotografa caduta su un campo di battaglia che lasciò nelle sue foto testimonianza dell’enorme delitto che era stata la guerra. Proprio quel giorno avrebbe compiuto 27 anni. Robert Capa, in prima fila, è distrutto: erano stati felici insieme, lui le aveva insegnato a usare la Leica e poi erano partiti tutti e due per la Guerra di Spagna. Helena Janeczek nata a Monaco di Baviera in una famiglia ebreo-polacca, vive in Italia da oltre trent’anni. È autrice dei romanzi Cibo, Le rondini di Montecassino, finalista al Premio Comisso e vincitore Premio Napoli, Premio Sandro Onofri e Premio Pisa, e Lezioni di tenebra.
Mercoledì 20 Paolo Cognetti “Le otto montagne” – Presenta Paolo Di Paolo.
Attraverso una lingua essenziale eppure evocativa e intensa, un romanzo breve, che in molti hanno già definito un classico, in cui senza dubbio si avverte l’eco dei maestri che l’hanno formato, delle innumerevoli letture, dell’esperienza in montagna. Paolo Cognetti ha realizzato per minimum fax la serie Scrivere/New York, nove puntate su altrettanti scrittori newyorkesi, da cui è tratto il documentario Il lato sbagliato del ponte. La sua passione per questa città si è concretizzata in due guide: New York è una finestra senza tende e Tutte le mie preghiere guardano verso ovest. Per Einaudi ha curato l’antologia New York Stories.

LEGGERE PER NON DIMENTICARE - luoghi: Biblioteca delle Oblate (Via dell’Oriuolo 24), Coop Ponte a Greve (Viuzzo Case Nuove 9) – info 055 2616512 - ore 17.30 - www.leggerepernondimenticare.it - ingresso gratuito

Nella stessa categoria:

lunedì 30 ottobre 2017

Un Ritratto di Lutero

lunedì 04 dicembre 2017

Tessuto e Ricchezza

giovedì 07 settembre 2017

Prato e il suo Simbolo

Firenze Spettacolo

Firenze Spettacolo

Nuova Editoriale Florence Press srl. Piazza Spirito 19 - 50125 Firenze
Tel. 055 212911 - Fax 055 2776309
Iscritta Registro Ditte del Tribunale di Firenze n. 61351 - CCIAA n. 0443616 | Cap. Soc. € 10.329,14 - Cod. fisc./P. IVA 04366030486

Social

bolognaspettacolo.it