Dievole

Il wine resort immerso nel Chianti Classico.

DIAVOLO DI UN DIEVOLE

A Vagliagli, Castelnuovo Berardenga, un’imponente tenuta del Chianti Classico sta vivendo una nuova stagione. Il borgo storico è oggi in un affascinante wine resort di charme con 19 camere e 9 appartamenti, un eccellente ristorante, mentre ulteriori sviluppi sono in cantiere, last but not least la SPA, prevista entro il 2019.

Un silenzio infinito, filari di cipressi secolari, piscine distese sulla collina a diversi livelli, oliveti e vigneti a perdita d’occhio, la vallata mozzafiato, un giardino incantevole (Giardino del Tasso) che sembra rubato a un set rinascimentale. Siamo a
Dievole, un luogo perfetto, a mezz’ora da Siena e un'ora da Firenze, per esplorare la Toscana, muovendo da antiche stradine.

Qui il protagonista è innanzitutto il vino, centrale nel progetto della nuova proprietà che da alcuni anni è impegnata nel vistoso rilancio di questa esperienza. Dievole con le sue 600mila bottiglie prodotte, è nella testa di serie delle aziende del Gallo Nero, vantando anche un’eccellente olio d’oliva. La produzione è stata riconvertita a biologico, mentre la vinificazione ha abbandonato il metodo della barrique per un ritorno alle tradizioni nostrane con botti in legno e in cemento. Per la prossima stagione è annunciata anche la prima volta della propria Gran Selezione.
Del resto l’impegno della proprietà, il gruppo Alejandro Bulgheroni Family Vineyards, si estende anche a Montalcino con Podere Brizio e Poggio Landi e a Bolgheri con la Tenuta Le Colonne. Stefano Capurso è “il general manager che sovraintende e “trascina” tutto, Alberto Antonini, il consulente enologo, Giovanni Alberio, enologo di casa, e Lorenzo Bernini l’agronomo.

      

IL WINE RESORT diretto da Andrea Alocci, giovane manager da poco in Chianti Classico dopo importanti esperienze (Andana in Maremma), è composto da una struttura centrale, La Villa e intorno La Limonaia, Casa Dievolino, il Colombaio e Casa Olivo. Nelle camere predominano i colori tortora, bianco, verde oliva e giallo. Bagni in marmo di Carrara, pareti elegantemente arricchite da decorazioni pittoriche, letti a baldacchino, illuminazione scelta tra il miglior artigianato locale, arredi di antiquariato toscano si alternano a mobili disegnati e creati su misura.

L’ENOTECA è il cuore social del borgo, per conoscere, degustare e acquistare i vini delle varie tenute, olii extravergine di oliva, seguire tasting, corsi e tour guidati.

IL RISTORANTE NOVECENTO ambientato nella Villa padronale accoglie con una spiccata calorosità familiare e un tocco di romanticismo. La cucina che abbiamo provato è un convincente esempio di “nuova Toscana”: ovvero alimenti, ricette, ingredienti tipici della nostra tavola ma proposti con tocco elegante, raffinato, leggero, ma senza eccessivi esercizi di stile, disegni pindarici, ricercatezze estetiche. Alla base delle ricette, ingredienti semplici e locali come la Chianina, pescato del Tirreno, zafferano DOP di San Gimignano e il cece nero, antica varietà della Maremma. Pochi ingredienti ben combinati, piatti che si ricordano! Come la Porchetta di coniglio su letto di spinaci in agrodolce; Insalata di cece nero, gambero e calamaro ripassato con lardo di colonnata; Risotto zafferano DOP di San Gimignano, burrata e tartare di gambero rosso; Tagliatella di coniglio profumata al limone e pecorino di buca. Spunta di Cinta senese, giardino di verdure e marmellata di cipolle. Tiramisù al vinsanto di Dievole; Crema bruciata allo zafferano.

Dievole, Castelnuovo Berardenga (Si) – 0577 322632

Nella stessa categoria:

Firenze Spettacolo

Firenze Spettacolo

Nuova Editoriale Florence Press srl. Piazza Spirito 19 - 50125 Firenze
Tel. 055 212911 - Fax 055 2776309
Iscritta Registro Ditte del Tribunale di Firenze n. 61351 - CCIAA n. 0443616 | Cap. Soc. € 10.329,14 - Cod. fisc./P. IVA 04366030486

Social

bolognaspettacolo.it