Fischer in Florence: la scultura della discordia

In Piazza Signoria l'opera dello svizzero Urs Fischer che non piace a tanti fiorentini.

A due anni di distanza, Piazza Signoria ospita nuovamente ‘In Florence’, grande evento di arte contemporanea ideato da Fabrizio Moretti e Sergio Risaliti, promosso dal Comune di Firenze e organizzato in concomitanza con la Biennale Internazionale d’Antiquariato di Firenze. Dopo la celebre star Jeff Koons, il protagonista questa volta è lo svizzero Urs Fischer, tra i grandi artisti del panorama mondiale.

Il progetto - a cura di Francesco Bonami - consiste, come di rito, nella presentazione di un’opera monumentale all’interno di quello straordinario museo della scultura a cielo aperto che è Piazza Signoria, in un contrasto quantomeno provocante tra antico e contemporaneo. In Piazza si innalza Big Clay, una scultura di grandi dimensioni – circa 12 metri - in metallo, le cui forme hanno contemporaneamente qualcosa di primordiale e di infantile, di totemico e di architettonico in pieno dialogo con la Torre di Arnolfo. Curiosità: l’artista si è reso famoso nel 2011 in occasione della 50^ Biennale di Venezia, quando ha fatto sciogliere una copia in cera e a grandezza reale del Ratto della Sabina del Giambologna, uno dei grandi capolavori della statuaria rinascimentale presente dal 1583 proprio sotto la Loggia dei Lanzi.

Piazza Signoria – fino al 21 gennaio
 

Nella stessa categoria:

mercoledì 12 luglio 2017

Paesaggi Toscani

lunedì 19 giugno 2017

Omaggio al Granduca

Firenze Spettacolo

Firenze Spettacolo

Nuova Editoriale Florence Press srl. Piazza Spirito 19 - 50125 Firenze
Tel. 055 212911 - Fax 055 2776309
Iscritta Registro Ditte del Tribunale di Firenze n. 61351 - CCIAA n. 0443616 | Cap. Soc. € 10.329,14 - Cod. fisc./P. IVA 04366030486

Social

bolognaspettacolo.it