Un giorno in Sant'Ambrogio

Viaggio nella The Food Square fiorentina

All’ombra della contigua e più nobile Santa Croce, il quartiere di Sant’Ambrogio è da sempre luogo di popolo, rione vivace in cui va in scena la vera vita di Firenze, con suoni, sapori e colori della tradizione enogastronomica e artigianale. E’ una zona della città realmente vissuta, animata oggi da tantissimi locali e ristorantini e, soprattutto, dal Mercato di Piazza Ghiberti, realizzato nel 1873 su progetto dall’architetto Mengoni e nato come mercato delle erbe. Centro della quotidianità della zona, accoglie generi alimentari, macellerie e punti di ristorazione, e sotto la tettoia esterna, banchi di ortolani, venditori di abiti, scarpe, fiori e bigiotteria.
Pur incalzato dal turismo, è uno dei pochi luoghi frequentati tuttora dai fiorentini, grazie al grande parcheggio sotterraneo e alla buona accessibilità (siamo al confine della ZTL). Un punto di riferimento e incontro tra persone, centro nevralgico di un rione che si estende fino a largo Annigoni e piazza dei Ciompi con la sua bella Loggia del Pesce.
Oggi si discute sul futuro di questa piazza, sul recupero del giardino comunale del Gratta e del confinante giardino Chelazzi, sulla destinazione del Mercato delle Pulci, provvisoriamente e – va detto – orrendamente trasferito in largo Annigoni. E se è necessario un progetto organico che coinvolga tutta l’area di Sant’Ambrogio riqualificandola, è pur vero che questa offre ancora qualche curiosità e un interessante melting pot sociale e gastronomico. Un’eterogeneità di cibo per tutti i gusti e alla portata di tutte le tasche.

PIAZZA GHIBERTI - Facendo un giro ci attira la paninoteca gourmet Semel, il kebab di T’son Tat, il neonato Ciblèo all’angolo con via del Verrocchio, e, proseguendo, il bistrot Su Alma, il posto giusto per un aperitivo, con accanto La Via del Tè. Continuando sull’altro lato della piazza, Il Nobil Gusto è valido per un tagliere, e Adana Kebab per le specialità turche. Si continua con la pizzeria Acasamia e, all’angolo con via Santa Verdiana, con le piadine di Hippopiada, per arrivare a Le Murate Caffè Letterario.

PIAZZA DEI CIOMPI - Da qui si prosegue su via dell’Agnolo fino all’angolo con Borgo Allegri, dove per la pizza a taglio c’è Divina Pizza, andando verso Piazza dei Ciompi incontriamo la trattoria toscana Cantinetta Allegri, il Forno dei Ciompi, e, proprio in piazza, per un pasto buono e salutare Universo Vegano, il wine bar Vagalume, accanto al noto Plaz. Anche il breve tratto che da via Pietrapiana va verso Piazza Sant’Ambrogio è costellato di locali caratteristici, come la Salsamenteria de’ Ciompi, l’Enoteca Fiorentina e la rosticceria La Ghiotta, fino al famoso Caffè Enoteca Sant’Ambrogio.

VIA DEI MACCI - Appena girato l’angolo, si trova il banco della trippa e del lampredotto di Pollini. Subito dietro, il Ristorante Cibrèo, con la Trattoria Cibrèo, il Cibrèo Caffè e dall’altra parte della strada proseguendo verso Santa Croce, il Teatro del Sale, il Pizzaiuolo il ristorante scuola di cucina Ganzo e Johnny Bruschetta e, andando avanti in via Mino, l’Enoteca de’ Macci.

BORGO LA CROCE - Dopo il panificio La Pagnotta incontriamo altre due enoteche: La Contessa e alla Sosta dei Papi, e, a seguire, la trattoria Il Giova all’angolo con via della Mattonaia. Da qui si gira a destra verso piazza Annigoni, che offre ampie possibilità di scelta: dagli hamburger e le insalatone de La Drogheria, alla celebrata pizza di Santarpia, al ristorante di pesce Vivo fino all’Osteria Tema e alla trattoria L’Ortone.
Camminando invece verso Via Niccolini, sulla sinistra ecco La Cucineria La Mattonaia, ristorante di terra, di mare, vegetariano e anche pizzeria, per arrivare infine al seducente bistrot Cafè 19.26.

Scorcio di una città che sta quasi scomparendo in tante delle sue tradizioni, ma che nel quartiere di Sant’Ambrogio si conserva abbastanza bene! Un crogiuolo di tradizione e contemporaneità che val la pena sperimentare.

Giovanna Focardi Nicita

Nella stessa categoria:

giovedì 22 giugno 2017

Aroma Italia

Firenze Spettacolo

Firenze Spettacolo

Nuova Editoriale Florence Press srl. Piazza Spirito 19 - 50125 Firenze
Tel. 055 212911 - Fax 055 2776309
Iscritta Registro Ditte del Tribunale di Firenze n. 61351 - CCIAA n. 0443616 | Cap. Soc. € 10.329,14 - Cod. fisc./P. IVA 04366030486

Social

bolognaspettacolo.it