Il Libro della Vita

La domenica mattina a Scandicci.

Prosegue fino al 6 maggio la IV edizione de IL LIBRO DELLA VITA, ciclo di incontri all’Auditorium del Centro Rogers di Scandicci: la domenica mattina, ore 11, un personaggio del mondo della cultura italiana incontra il pubblico per raccontare, in 50 minuti, in che modo e in quale occasione un libro abbia influenzato la sua vita in modo definitivo. La rassegna, ad ingresso libero, è curata da Raffaele Palumbo e organizzata dal Comune di Scandicci con la Biblioteca di Scandicci e i patrocini di Regione Toscana e Città Metropolitana di Firenze.

Domenica 3 lo studioso di filosofia e storia del pensiero politico Maurizio Viroli, parla de “Il Principe” di Machiavelli.
Il Principe, è un trattato di dottrina politica scritto da Niccolò Machiavelli nel 1513, nel quale egli espone le caratteristiche dei principati e i metodi per mantenerli e conquistarli. Si tratta senza dubbio della sua opera più nota e celebrata, quella dalle cui massime (spesso superficialmente interpretate) sono nati il sostantivo “machiavellismo” e l'aggettivo “machiavellico”. L'opera non è ascrivibile ad alcun genere letterario particolare, in quanto non ha le caratteristiche di un vero e proprio trattato: se ne è ipotizzata la natura di libriccino a carattere divulgativo. Il Principe si compone di una dedica e ventisei capitoli di varia lunghezza l'ultimo capitolo consiste nell'appello ai de' Medici ad accettare le tesi espresse nel testo.

Domenica 17 incontro col giornalista e scrittore Stefano Bartezzaghi. Il suo libro è “Esercizi di stile” di Raymond Queneau.
Un esilarante testo di retorica applicata, un'architettura combinatoria, un avvincente gioco enigmistico. Esercizi di stile però è anche un manifesto letterario (antisurrealista), un tracciato di frammenti autobiografici, la trascrizione di una serie di sogni realmente effettuati da Queneau. È perfino un testo politico, nonché un'autoparodia. Questo è quanto emerge dalle riflessioni che Bartezzaghi ha dedicato a questo libro-capolavoro. E la sua postfazione al volume diventa complementare alla classica e sempre illuminante introduzione di Umberto Eco. In appendice, alcuni esercizi lasciati cadere nell'edizione definitiva, un indice preparatorio e l'introduzione, scritta da Queneau per un'edizione del 1963.

Nei prossimi mesi annunciati: Eraldo Affinati (dom 14 gennaio), Nada Malanima (dom 28 gennaio, con Sergio Staino), Simona Baldanzi (dom 11 febbraio), Giusi Nicolini (dom 25 febbraio), Antonio Natali (dom 11 marzo), Pupi Avati (dom 18 marzo, con Sergio Staino). Chiusura dom 6 maggio con Igor Sibaldi.

IL LIBRO DELLA VITA - IV edizione – Auditorium Centro Rogers di Scandicci - Piazza Resistenza (fermata tramvia Resistenza) – info 055 7591860 - ore 11 - Media partner Controradio, Firenze Spettacolo – www.librodellavita.net - ingresso gratuito

Nella stessa categoria:

Firenze Spettacolo

Firenze Spettacolo

Nuova Editoriale Florence Press srl. Piazza Spirito 19 - 50125 Firenze
Tel. 055 212911 - Fax 055 2776309
Iscritta Registro Ditte del Tribunale di Firenze n. 61351 - CCIAA n. 0443616 | Cap. Soc. € 10.329,14 - Cod. fisc./P. IVA 04366030486

Social

bolognaspettacolo.it