Il ritorno della Trattoria. Moderna.

Novita’ sul Lungarno del Tempio.

Nel meno c’e’ di piu’. Il motto del celebre architetto e designer tedesco Mies van der Rohe, «Less is more!», è il miglior incipit per avvicinarsi al nuovo progetto di ristorazione in riva d’Arno, la TRATTORIA MODERNA, che lo chef, o meglio il cuoco, Riccardo Serni, cecinese (già alla Pineta di Marina di Bibbona e al Plaza De Russie di Viareggio), sta per firmare sul Lungarno del Tempio, negli ex locali di Outside Bistrot.

Serni – negli anni in cui lo Chef con il suo Ego, solleticato da infinite lusinghe mediatiche, spesso e volentieri tende a prevalere sulla cucina vera e propria - promette adesso un esordio controcorrente all’insegna di una semplice certezza. “NO, non voglio piegare la cucina all’Ego del cuoco”. La parola chiave è qualità e semplicità. Generica, direte voi. Mica tanto a pensarci bene. Alla nuova Trattoria Moderna i piatti saranno semplici, tradizionali, anche con alcune innovazioni ovvio, ma loro descrizione con supererà mai un rigo di menù: ci saranno zuppe, creme, il cacio e pepe, il petto d’anatra o d’oca, lo spaghetto aglio, olio e peperoncino, piatti di terra e di mare; ma la sorpresa, la suggestione promette di essere nel piatto, non nel suo titolo. Una carta fresca, immediata, giornaliera, di mercato, per una dozzina di proposte in tutto, espresse.

Il menù degustazione – 4 portate e 2 calici di vino – viene proposto a 37 euro; i vini, frutto di una appassionata ricerca attraverso la consulenza di Simone Menichetti assieme ad Alessandro Fresoli sono scelti prevalentemente tra piccole produzioni biologiche e biodinamiche; i dessert saranno invece una sorpresa!

Previste anche cotture al forno a legna grazie al giovane Antonio Parascandalo (ex Pizzeria Matozzi di Napoli) che servirà l’essenziale: pane e focaccia fatta in casa, due varianti della margherita, una napoli e una “piccola degustazione” di pizze bianche Gourmet.

Il design del locale è stato rinnovato, soprattutto inserendo un lungo bancone bar che circonda la cucina  fronteggiando la sala e l’ingresso; un bancone che sarà anche teatro di fuoriuscite dello chef per il tocco finale “a vista” ad alcuni piatti.Cene gustose, prezzi onesti, niente fronzoli. Vi piace?

TRATTORIA MODERNA
Lungarno del Tempio 52 - 055 2343693 - aperta a cena fino ore 24 - prezzo medio 37



 

Nella stessa categoria:

Firenze Spettacolo

Firenze Spettacolo

Nuova Editoriale Florence Press srl. Piazza Spirito 19 - 50125 Firenze
Tel. 055 212911 - Fax 055 2776309
Iscritta Registro Ditte del Tribunale di Firenze n. 61351 - CCIAA n. 0443616 | Cap. Soc. € 10.329,14 - Cod. fisc./P. IVA 04366030486

Social

bolognaspettacolo.it