La Locanda dei Tintori

Uno scrigno di storia e suggestione, una piccola bomboniera di antichi profumi, un ambiente speciale nel cuore pulsante dell'antico centro storico con una terrazza suggestiva sull'affaccio più bello.

Location perfetta per una cena romantica o per festeggiare un evento chic. LA LOCANDA DEI TINTORI fonde infatti il concerto essenziale dalle fresche linee pulite con le storiche volte in pietra, in una suggestiva collocazione a contatto con l'antica cinta difensiva.

Qui dal Medio Evo agli inizi del '900 si svolgevano le principali attività produttive: nella "Sala delle Arcate", nel "Guardaroba" e nella "Cucina" c’erano i laboratori per la conceria di pelli, maceri di canapa, filande e tintorie. Gli attuali proprietari hanno mantenuto le testimonianze architettoniche e storiche, creandovi un prestigioso e suggestivo locale. Francesca Tosti, proprietaria e Chef ci accompagna con passione a scoprire il suo seducente menù, certificato di eccellenza 2016 di Tripadvisor.

Il menù affascina grazie a un sapiente connubio tra autenticità e qualità. Affascina il colore giallo della pasta all'uovo, la sfoglia ruvida e porosa delle tagliatelle, l'irregolarità dei Pici tirati a mano che accolgono i sughi della tradizione. Da non dimenticare i Pici al morellino con ragù bianco, olive e grana. A seguire succose carnidi Chianina sceltissima, tagli pregiati e attenta frollatura per tagliate, e filetto. In stagione lasciatevi tentare dall'accompagnamento con scaglie di tartufo, raccolto in zona. In carta una selezionata scelta di etichette dei vigneti delle morbide colline che abbracciano questo delizioso paesino. Vini Doc, IGP e Bio.

Il legame con il territorio, con il km zero con la rete di allevatori di fiducia si lega in maniera indissolubile con un genuino e sano rispetto di quello che viene definito "l'artigianato del cibo" seguendo i cicli della natura ed utilizzando nel menù proposte di frutta e verdura esclusivamente di stagione per un menù frizzante e dinamico. Da non perdere la cacciagione, vanto dello chef Mimmo: il cighiale alla maremmana è davvero superbo. Ma spazio anche a antiche ricette come il Maialino all’etrusca con prugne e uvetta.
Altro punto di forza pani e focacce. Il forno a legna ne esalta il profumo dall'unione di grani antichi, farine macinate a pietra insieme a olive, noci, formaggio, con ricette tradizioniali custodite gelosamente.

Infine sul sito web una sessione blog dove Francesca pubblica news golose, ricette, consigli su abbinamento cibo-vino e pungenti chicche e segreti come la scoperta del potere afrodisiaco dell'aglio, o una vetrina sugli eventi in zona da sposare con questa fantastica sosta.

LOCANDA DEI TINTORI - Ristorante-pizzeria - Piazza Bargagli 26/a - Sarteano (SI) 0578 267096 - info@locandadeitintori.it - www.locandadeitintori.com

Nella stessa categoria:

Firenze Spettacolo

Firenze Spettacolo

Nuova Editoriale Florence Press srl. Piazza Spirito 19 - 50125 Firenze
Tel. 055 212911 - Fax 055 2776309
Iscritta Registro Ditte del Tribunale di Firenze n. 61351 - CCIAA n. 0443616 | Cap. Soc. € 10.329,14 - Cod. fisc./P. IVA 04366030486

Social

bolognaspettacolo.it