Le Delizie di Leonardo

Giovedì 8 febbraio la prima di 4 serate con Leonardo Romanelli a Villa Olmi Firenze.

Il salotto itinerante del più noto critico gastronomico fiorentino, Leonardo Romanelli, si propone con quattro gustosi appuntamenti (uno al mese) dedicati alla scoperta dei grandi vini di Toscana affiancati da validi artigiani del gusto. Protagonista della prima serata i Merlot di Toscana, seguiti a marzo da Sangiovese & Friends; ad aprile da un focus su bollicine made in Toscany e a seguire il botto finale con i Vermentini.

“L’idea – anticipa a Firenze Spettacolo Romanelli -  nasce da quanto proposto da alcuni anni alla Mostra dell’Artigianato, grazie a Firenze Fiera, che mi chiese di organizzare eventi legati al settore enogastronomico durante lo svolgimento della manifestazione. Il risultato è stato molto interessante, il pubblico ha gradito la possibilità di assistere a cooking show, degustazioni guidate di vini, preparazioni in diretta di prodotti come il gelato, capire meglio il caffè attraverso assaggi guidati, conoscere i protagonisti del mondo del cibo, gli stessi produttori. Da questa esperienza la voglia di riproporre una volta al mese un evento che dia la possibilità agli appassionati di assaggiare prodotti enogastronomici in maniera divertente, ma attenta ed esplicativa”.

La serata inizia con una degustazione seduta, dove si affronta ogni volta un tema specifico. L’appassionato ha modo di conoscere i produttori e il loro vino, con un assaggio guidato, per niente noioso, dove scopre varie sfaccettature di uno stesso vitigno. Segue la cena, preparata dallo chef di Villa Olmi, con i produttori coinvolti per far assaggiare altre tipologie di vino di loro produzione. Ogni volta è presente un artigiano del gusto con il suo prodotto. L’idea è far scoprire realtà che ancora rimangono sconosciute al grande pubblico dei buongustai, per raccontare la ricchezza della proposta gastronomica della Toscana e non solo.

Giovedì 8 febbraio, focus sul Merlot di Toscana
E’ uno dei vitigni di maggior successo tra il pubblico, definito internazionale poiché lo si trova coltivato in tutte le zone vinicole per la sua capacità di adattamento alle diverse varietà del terreno e del clima. Per questo prende anche l’appellativo di “plastico” che non deve essere considerato un elemento negativo, tutt’altro. Alcuni dei più famosi vini del mondo, fra tutti Chateau Petrus, lo vedono protagonista, ma si adatta anche ad un ruolo più popolare, quello del vino da pronta beva, soddisfacendo pienamente le diverse esigenze del consumatore. Piace per un bouquet che diverte, ricco e composito, un corpo di buona struttura, avvolgente, in grado di dare soddisfazione al primo sorso e si fa ricordare a lungo. Per questo, a tavola, è facile che la bottiglia rimanga vuota in breve tempo!
Anche la Toscana è ricca di belle espressioni di questo vitigno, che riesce a diversificare il suo potenziale a seconda del terroir, con risultati estremamente diversi a seconda che si trovi in zone calde o più fresche.

Vini e menù
Sangervasio I Renai - Castellare di Castellina Poggio ai Merli - Sator Sileno - Castello Ginori Lisci Campordigno - Gualdo del Re I'Rennero - Merlot Fattoria di Montechiari - Limine Azienda Agricola Frascole - Spirto Azienda Agricola Sant'Agnese
Menu: Crostone di endivia grigliata, Crostone di pecorino e zucchine, Crostone al tartufo, Crostone appetitoso, Gorgonzola al cucchiaio, Pecorino 24 mesi, Formaggio di Grotta (pecorino), Lonza semi stagionata con misticanza e carciofi all’agresto, Salumi misti della fattoria “Rimaggio” (specialità del Valdarno), Pani e schiacciate, Pasticcio di anatra e pistacchio, Pasticcio di carni bianche e fegatini, Tortelli di ricotta e spinaci su vellutata di broccoli e briciole di salsiccia, Polenta vestita e olio novo, Torta della nonna

PROGRAMMA DELLA SERATA

ore 19.30 degustazione guidata di Merlot Toscani. Posti limitati (60)
dalle 20.30 cena Gran Buffet a cura dello Chef di Villa Olmi e degustazione ai banchi di assaggio con i produttori. Ai banchi anche altre tipologie di vini prodotti dalle aziende che espongono.
Prenotazione obbligatoria sia per la degustazione guidata che per l'assaggio ai desk.
30 euro con degustazione guidata dalle 19.30
e 25 euro solo assaggio ai desk e buffet dalle 20.30.
Leonardo Romanelli sarà presente per tutta la durata dell'evento

pagina FB: Le delizie di Leonardo - tutte le info: www.ledeliziedileonardo.wordpress.com
Info e prenotazioni Villa Olmi Firenze - Via del Crocifisso del Lume, 18, 50126 Firenze - 055637710 - frontdesk.villaolmi@toflorence.it

Prossime date
Giovedì 15 marzo – Sangiovese & Friends
Giovedì 12 aprile - Bollicine di Toscana
Giovedì 17 maggio - Vermentini di Toscana

Nella stessa categoria:

Firenze Spettacolo

Firenze Spettacolo

Nuova Editoriale Florence Press srl. Piazza Spirito 19 - 50125 Firenze
Tel. 055 212911 - Fax 055 2776309
Iscritta Registro Ditte del Tribunale di Firenze n. 61351 - CCIAA n. 0443616 | Cap. Soc. € 10.329,14 - Cod. fisc./P. IVA 04366030486

Social

bolognaspettacolo.it