Metti, una cenetta a Prato

Rinnovato fermento in città dopo la riapertura del Pecci. Ecco alcune dritte per andare a colpo sicuro.

La vita serale a Prato si snoda nelle strade del centro: da piazza Mercatale, seguendo via Garibaldi, lungo il Corso, piazza del Comune, piazzetta Buonamici fino a piazza del Collegio. Un percorso breve, interamente costellato di locali affollati dopo le 20 per lo più da giovani, ma non solo.

Si comincia con l’aperitivo da Apotheke, cocktail bar in stile farmacia ottocentesca in cui oltre ai classici cocktail, si trovano una ventina di “prescrizioni”, ricette uniche nate dalla fantasia e creatività dei proprietari. In alternativa, la Locanda Del Terzo Tempo: cocktail personalizzati e ampia scelta di birre, anche “indipendenti”.

Per la cena, se si opta per il classico, si va a Il Decanter dei cugini Daniele Capece e Francesco Secci, pizzeria bistrot di qualità che vanta anche un spazio esterno nella bella piazza di Santa Maria delle Carceri. Per una serata raffinata invece il migliore è il Pepe Nero di Mirko e Marino Giannoni: qualità e varietà eccellenti per un menu di mare e di terra con specialità toscane rivisitate. Per una cena tradizionale invece ottimi anche i piatti tipici l’Osteria Cibbé, specialità toscane e pratesi.

Altre alternative? Per chi ama i gatti, Torakiki Cafè è il primo CatCafè vegetariano toscano. Alle spalle di Piazza Duomo, mentre sei gatti scorrazzano sotto i tavoli, si leggono libri prelevati dagli scaffali, assaggia pasticceria (vegana e non) e, dalle 18.30, aperitivi a buffet.
Esperienza diversa  e gusto Thai al NAGA Thai Bistrot, fimrato da un maestro della ristroazione pratese, Osvaldo Baroncelli, che con il figlio Francesco ha aperto questo locale dall’atmosfera parigina, ideale per un aperitivo o una cena anche da asporto.

Sapori iberici e atmosfera andalusa a La Cova, tapas bar di cucina spagnola di qualità in un locale di gusto. La Buvette è invece il tipico posto per serate tra amici, con zuppa di cipolle, croque garçon e ottimi formaggi con vini francesi. Sempre di ambientazione francese, I’ Salottino, ideale per una cena veloce che non rinuncia a piatti ricercati e degustazioni, anche vegetariane.

Vicino al Pecci, uno dei locali di tendenza in città, il Mangia Prato gestito da Luca Fossi con la moglie Melania Cannistrà. Dotato anche di spazio esterno, offre piatti particolari, a cominciare dalle “ciabatte” fino ai finger food, pizze speciali e ottimi hamburger. Sempre in tema di hamburger e pizza si va anche al Noah in zona S. Lucia, ricercato e chic: cheeseburger ma anche… sushiburger, senza dimenticare squisiti dolci.

Fuori città, lo chef Valentino D’Aloisio dell’Albergo Ristorante Le Fontanelle offre un raffinato menu principalmente a base di pesce. Il locale, di recente costruzione, è dotato di parcheggio e ampio giardino valido nei mesi estivi. Buona carta dei vini. Sempre fuori porta, A Mangià Fora è un ottimo ristorante di agriturismo, con cucina tipica rivisitata: specialità coniglio in bianco con pancetta e friarelli o polpo grigliato con crema di topinambur, da provare!

Giovanna Focardi Nicita

Nella stessa categoria:

Firenze Spettacolo

Firenze Spettacolo

Nuova Editoriale Florence Press srl. Piazza Spirito 19 - 50125 Firenze
Tel. 055 212911 - Fax 055 2776309
Iscritta Registro Ditte del Tribunale di Firenze n. 61351 - CCIAA n. 0443616 | Cap. Soc. € 10.329,14 - Cod. fisc./P. IVA 04366030486

Social

bolognaspettacolo.it