I nostri miniviaggi: CASENTINO

Castelli, foreste secolari, abbazie, delizie enogastronomiche. Un tour nel fresco!

La valle del Casentino è un luogo tutto da scoprire nelle sue bellezze naturali, storia e cultura e presenta infinite opportunità: dalle visite ai castelli medievali, alle escursioni a trekking tra foreste secolari, ai monasteri e abbazie, alle delizie culinarie ed enogastronomiche. I luoghi di questo angolo di Toscana oltre a paesaggi incantevoli, foreste, miti e leggende, offrono anche una cucina di qualità con tanti prodotti e piatti tipici da conoscere e gustare.


reportage di Giovanna Nicita Focardi

Cosa fare

La valle è percorsa dall'Arno e offre posti incantevoli e luoghi tradizionalmente ricchi di alta spiritualità. L’ideale è scegliere uno dei tanti itinerari possibili, a piedi o in macchina, oppure in bicicletta. Da provare, i tour d’avventura con guide ambientali che accompagnano a piedi, a cavallo o in bici per un’ampia serie di sentieri. Alcune proposte: la Verna e il Monte CalvanoMontefatucchio e Montesilvestre, o la via dei Romei, che segue un tratto dell'antica Via Romea dell'Alpe di Serra. Per i più sportivi, itinerari in MBT per luoghi altrimenti inaccessibili: dalle Cascate del fosso Abetio al Casentinobike, 56 km che conducono da Bibbiena al santuario della Verna. Né mancano i percorsi che conducono dentro la storia della valle, alla scoperta delle radici del territorio: da non perdere il paese-presepe di Raggiolo e il Museo dell’arte della lana a Stia, importante esempio di archeologia industriale con un percorso espositivo assolutamente inedito che fino al 18 settembre accoglie la mostra Il cappello accessorio necessario. Immancabile a Stia, la visita a Tessilnova e Tacs, i due negozi in cui acquistare oggetti in panno Casentino: cappotti, sciarpe, giacche, cappelli, coperte e cuscini in tante fogge e colori, tutti realizzati nel famoso tessuto di lana a superficie riccioluta prodotto fin dal 1300.
Tessilnova - Via Giovanni Sartori 2 - Stia (Ar) - 0575582685 www.tessilnova.comTACS - Piazza Bernardo Tanucci 12 - Stia (Ar) - www.tacs.it

Gastronomia (e non solo)

Il Casentino è il luogo ideale in cui scoprire natura e storia rilassandosi e mangiando bene. Un breve itinerario turistico-gastronomico che lungo la statale che attraversa tutta la vallata e da Firenze si snoda verso sud-est, comincia al Passo della Consuma. Obbligatoria qui una sosta allo Chalet il Valico per la schiacciata ripiena. Proseguendo lungo la Casentinese, una breve deviazione porta da Montemignaio a Bagni di Cetica nota per le acque curative delle terme. Qui l’Albergo Ristorante San Romolo vanta un parco-rifugio dal caldo cittadino. Dal 29 al 31 luglio Festa del Paese e del tortello di patate e dal 27 e 28 agosto con Festa del Fungo Porcino. Riprendendo la Casentinese, a Stia cena a km zero all’Osteria del Caranbar: per un menu di funghi e tartufi, pasta e dolci fatti a mano. In alternativa, nella vicina Pratovecchio, celebre La tana degli orsi. Bell’ambiente, cucina regionale e ottima lista dei vini per una piacevole serata, magari dopo aver visitato la Pieve di Stia e il Castello di Romena. A Poppi, uno dei borghi più belli d’Italia, vale una sosta Rossobirra - ampia proposta di birre artigianali e ottime pizze. Per il dolce gelateria Paradice: ottimo gelato artigianale in una varieta di gusti sempre ricca. Arrivando a Bibbiena ottimo punto di sosta nella parte vecchia della città è il bar Il Podestà per pranzi veloci, caffè e aperitivi nella cornice della bella e antica piazza Tarlati. In un antico casolare in loc Pianacci, il Birrificio Agricolo La campana d’Oro produce direttamente l’orzo destinato alla maltazione e successivamente alle cotte e dispone anche di un brewpub.  Per concludere non mancare una visita al complesso dell’eremo e del monastero di Camaldoli con l’annessa antica farmacia del 1300, immerso nella foresta del Parco nazionale delle foreste Casentinesi. Dopo la visita, irrinunciabile un po’ di trekking sulla strada che costeggia il torrente e sale nel bosco verso l’eremo. Un pranzo che ha l’odore del bosco da Tassini: schiacciata ripiena o menu a base di funghi.
Chalet Il Valico - via Consuma 60 - Località Consuma, Montemignaio (AR) - 0558306501 - www.chaletilvalico.itAlbergo Ristorante San Romolo - Località Bagno di Cetica, Castel San Niccolò (AR) - 0575 555325
Ristorante Caranbar - via Adamo Ricci 19 - Stia (AR) - 0575 504500 - www.osteriadelcaranbar.com
Ristorante La tana degli orsi - via Roma 1 - Pratovecchio (AR) - 0575 583377Rossobirra - via Trieste, 6/8 - Poppi (AR) - 0575527534Gelateria Paradice - Piazza Garibaldi 5/6 - Poppi (AR) 0575 148 3285 Il Podestà - Piazza Tarlati 1 - Bibbiena - www.brami.com/podesta/Benvenuto.html
Birrificio Agricolo La Campana d'oro - Località Pianacci n.23 - Bibbiena - 348 732 5577 - www.lacampanadoro.comAlbergo Ristorante Camaldoli di Tassini - Via di Camaldoli n. 13 - Camaldoli, Poppi (AR) - 0575 556019 - www.albergoristorantecamaldoli.it

NIGHTLIFE
Due discoteche: il River Piper a Ponte d’Arno Castel San Niccolò con annesso parco acquatico, e Bellagio a Bibbiena. Interessante, la rassegna estiva del Teatro del fiume, serate organizzate tra luglio e agosto in alcuni dei posti più belli della vallata. River Piper - Loc. ponte d’Arno, 10 - Castel San Niccolò (AR) - 0575550394 - Bellagio Disco - Via dell’artigiano, Loc. Ferrantina - Bibbiena - 3283216836 - 338 5789142

Appuntamenti di richiamo

LUGLIO

Ogni sab a luglio e agosto a Poppi apertura serale del suggestivo Castello dei Conti Guidi, un’opportunità per ammirare lo skyline notturno dell’intera vallata. Sab 2 a Pratovecchio Festa della musica con cena. Sab 9 a Cetica Segnali di fumo-Festa del carbonaio, dedicata al mestiere che per secoli ha caratterizzato la vita del Pratomagno. Una giornata di festa che evoca anche antiche ritualità legate al fuoco e al mitico “uomo nero” del carbone. Accensione della carbonaia, concerto e cena con prodotti tipici. Da ven 15 a dom 17, 36° Rally internazionale del Casentino. Un evento internazionale ricco di manifestazioni collaterali. Sab 16 a Badia Prataglia, camminata notturna alla Buca delle Fate, una delle più importanti cavità naturali del Parco delle Foreste Casentinesi. Un luogo dall’atmosfera magica, in cui si dice si sentano cantare le fate. Ven 22 a Moggiona Cena con delitto.

AGOSTO

Mer 10 a Stia, Festa del rione antico con grande cena nella storica piazza Tanucci. Sab 13 e dom 14 a Montemignaio Festa della birra con musica dal vivo e mercatini. Mar 16 a Stia grande fiera dell’Assunta. Gio 25 a Poppi Il gusto dei Guidi, mostra mercato dei vini di Toscana e dei prodotti tradizionali e biologi Casentinesi.
 

Nella stessa categoria:

Firenze Spettacolo

Firenze Spettacolo

Nuova Editoriale Florence Press srl. Piazza Spirito 19 - 50125 Firenze
Tel. 055 212911 - Fax 055 2776309
Iscritta Registro Ditte del Tribunale di Firenze n. 61351 - CCIAA n. 0443616 | Cap. Soc. € 10.329,14 - Cod. fisc./P. IVA 04366030486

Social

bolognaspettacolo.it