Pietrasanta di Carta. Al Peperoncino.

I sogni dell'artista fra Sant’Agostino e piazza del Duomo. Complice Filippo Di Bartola e il suo nuovo ristorante e cocktail bar.

La piccola Atene della Versilia conferma la sua vocazione all’arte contemporanea ospitando fino a giugno i sogni di Giuseppe Carta fra Sant’Agostino e la grande piazza del Duomo. Giganteschi e vistosi peperoncini che ovviamente hanno acceso polemiche, fra consensi e qualche ironia. La mostra, Orti della Germinazione, è presentata dal critico Luca Beatrice e allestita dall'architetto Alberto Bartalini, lo stesso che ha disegnato Il Teatro del Silenzio, lo spazio che una volta l'anno Andrea Bocelli riempie di spettatori nella sua Lajatico.
Carta è importante artista. Un suo enorme peperoncino è esposto davanti Eataly a Milano. Una melagrana troneggiava invece sopra il palcoscenico del Teatro del Silenzio. Al tempo stesso è stato chiamato, come un pittore del Rinascimento, per eseguire il ritratto di Mario Draghi per la Banca d'Italia. L'attuale presidente della BCE entrerà, come i suoi predecessori, nella galleria di Palazzo Koch a Roma dove sono immortalati i Governatori di Bankitalia.

La mostra è stata festeggiata da Filippo Di Bartola nel suo ristorante e cocktail bar Filippo Pietrasanta in via Barsanti con un evento ad hoc, un piatto dedicato a questa antologica dell’artista da accompagnare con un drink, anche questo ispirato all'Orto di Carta.

Pietrasanta, Piazza Duomo e Sant’Agostino - fino all'11 giugno – ingresso libero
 

Nella stessa categoria:

venerdì 30 settembre 2016

Fondazione d’Artista

giovedì 29 settembre 2016

La Commedia di Venturino e Luzi

Firenze Spettacolo

Firenze Spettacolo

Nuova Editoriale Florence Press srl. Piazza Spirito 19 - 50125 Firenze
Tel. 055 212911 - Fax 055 2776309
Iscritta Registro Ditte del Tribunale di Firenze n. 61351 - CCIAA n. 0443616 | Cap. Soc. € 10.329,14 - Cod. fisc./P. IVA 04366030486

Social

bolognaspettacolo.it