Ristoranti d’albergo: ne vogliamo parlare?

Un giorno a casa di IRENE...

C’era una volta un vecchio adagio: non mangiate dove dormite. Ecco, oggi non è più cosi. Almeno, non è sempre più così. La “rivoluzione alberghiera fiorentina” che ha segnato l’ultimo decennio e oltre in città ci ha regalato una filiera di hotel di categoria superiore molto impegnati a offrire ristoranti e lounge bar di assoluta qualità, ambienti splendidi e intriganti dove intrattenersi, e cucine di rilievo e personalità, spesso premiate dalle stelle Michelin e da tangibili riconoscimenti di critica e pubblico. Alberghi che in città fanno a gara ad offrire eventi e momenti di attrazione ai fiorentini, non limitandosi alla classica ospitalità turistica.

Oggi parliamo di IRENE, il ristorante dell’Hotel Savoy in Piazza della Repubblica, straordinaria posizione tra i luoghi dell'arte e dello shopping e una suadente terrazza sulla piazza.

Irene è ispirato nel nome alla nonna di Sir Rocco Forte, proprietario dell’albergo e di una celebre catena internazionale. Recentemente ristrutturato, mostra un preciso stile contemporaneo, un'atmosfera insieme intima e confortevole, un’eleganza tutta sua, a suo modo familiare. Del resto la scelta del nome vuole indicare proprio questo, una cucina semplice, genuina, di tradizione toscana, benchè realizzata ai massimi livelli e firmata da un grande chef come Fulvio Pierangelini (l’uomo che inventò il mitico Gambero Rosso di San Vincenzo e che da alcuni anni collabora con Rocco Forte) con lo chef Giovanni Cosmai e il manager Paul Feakes.

Il menù estivo si apre con gazpacho all’anguria, freschissimo e gradevole, con rucola selvatica e tocchi di tofu; eccezionale il crudo di ricciola servito su una mattonella di sale rosa dell’Himalaya, una quadro seducente allo sguardo e alla bocca; il tonno scottato con l’insalata estiva croccante; e quella che Pierangelini chiama la “catalana di Irene”, insalata di astice con pomodoro, avocado patate e cipolle di Tropea. Intramontabile poi il raviolo con la pappa al pomodoro, dulcis in fundo ananas marinato e gelato alla menta o zuppetta di rabarbaro e fragole con gelato alla vaniglia.

Oltre alla maestria culinaria che vi potete anche immaginare, qui dobbiamo riconoscere la qualità superiore delle materie prime: se vi capita fate un confronto con altri alimenti che trovate in giro e ve ne rendete subito conto. È facile scrivere nei menù “prodotti del territorio, km 0, di stagione ecc…”, più difficile che sia davvero così. E di questi tempi è una cosa che conta molto, ricordiamocelo!

L'hotel, diretto da un nuovo manager, gentilissimo, Giancarlo Rizzi, conta 102 camere, 14 suite, un’american bar very chic , sale riunioni per 60 persone e una palestra con vista mozzafiato. Beh, sarà il caso di tornarci.

Ristorante Irene - Piazza delle Repubblica, 7 - tel 055 27351 - reservetations.savoy@roccofortehotels.com - www.roccofortehotels.com/hotel-savoy

 

Nella stessa categoria:

martedì 08 novembre 2016

Il cinema dei fiorentini

martedì 08 novembre 2016

Il Teatro Romano di Fiesole

Firenze Spettacolo

Firenze Spettacolo

Nuova Editoriale Florence Press srl. Piazza Spirito 19 - 50125 Firenze
Tel. 055 212911 - Fax 055 2776309
Iscritta Registro Ditte del Tribunale di Firenze n. 61351 - CCIAA n. 0443616 | Cap. Soc. € 10.329,14 - Cod. fisc./P. IVA 04366030486

Social

bolognaspettacolo.it