Si, Passeggiare...

Incontriamo Filippo Pelloja, dog-sitter di DOGBUDDY.

Per alcuni consigli circa la passeggiata quotidiana con il nostro peloso. Con la bella stagione, si sa’, è inevitabile incontrare più persone e soprattutto più cani durante le passeggiate quotidiane. A seconda del carattere del o dei cani di cui ci si sta occupando è necessario adottare  alcune semplici precauzioni, così da evitare incontri ravvicinati troppo bruschi o spiacevoli.

Ecco alcune regole da osservare:
    •    Pur sembrando scontato è sempre molto importante assicurarsi di avere agganciato bene il gancio della pettorina o del collare del cane, a volte il pelo stesso del cane all'interno dell'aggancio può causare l’ improvviso sgancio della pettorina.
    •    Uscendo di casa è buona norma tenere il cane dietro di sé: ovvero sono io, dog-sitter a dover uscire per primo per controllare che non ci siano altri cani o situazione pericolose.
    •    Durante la passeggiata altra precauzione che è bene adottare con un cane particolarmente aggressivo nei confronti degli altri cani, è procedere lentamente in corrispondenza di crocevia e prendere le distanze dagli incroci, così da evitare improvvisi faccia a faccia che potrebbero innervosire anche il cane più pacifico.
    •    Il guinzaglio, che a parere mio trovo migliore, è di fettuccina regolabile dato che consente di tenere tre o più differenti lunghezze che possono tornare utili in molte occasioni e che possono essere utilizzate a seconda del ritmo di passeggiata del cane.
    •    Buona norma generale è, prima di avvicinarsi ad un altro cane, chiederne al padrone il sesso e il suo comportamento abituale con altri cani così da poter verificare la possibile compatibilità (maschio- femmina generalmente vanno d’accordo; maschio-maschio e femmina-femmina è più facile che si creino tensioni)
    •    Importante è prestare sempre attenzione ai movimenti del cane e a ciò che cerca di mangiare e raccogliere per strada: spesso sono attratti dalle cose più disgustose e dannose per la loro salute come caramelle o scarti di cibo, etc.
    •    Gli orari migliori per le passeggiate credo siano dopo pranzo e dopo cena (dopo cena specialmente d’estate). Sono gli orari in cui il cane ha più bisogno di uscire per i bisogni ma sono anche gli orari più generalmente gettonati dagli altri padroni quindi è bene prestare particolare attenzione e mantenere sempre ben saldo il guinzaglio alla mano.
    •    Evitare di guardare il cellulare e di distrarsi in altro modo, alcuni cani aspettano proprio quei momenti per compiere i loro piccoli crimini.

Spesso, anche se si crede di conoscere il cane che si porta fuori possono accadere fatti esterni che alterano il normale comportamento del cane come improvvisi botti (causati da incidenti... clacson... cantieri etc.) o come la presenza di altri cani liberi che istigano il proprio a tirare o diventare aggressivo.”

Ringraziamo Filippo per i consigli e in caso di chiarimenti o informazioni vi invitiamo a scrivere ad info@firenzespettacolo.it

Nella stessa categoria:

lunedì 09 aprile 2018

Primavera in Querciolaia

martedì 04 settembre 2018

AperiSpa in Grotta

Firenze Spettacolo

Firenze Spettacolo

Nuova Editoriale Florence Press srl. Piazza Spirito 19 - 50125 Firenze
Tel. 055 212911 - Fax 055 2776309
Iscritta Registro Ditte del Tribunale di Firenze n. 61351 - CCIAA n. 0443616 | Cap. Soc. € 10.329,14 - Cod. fisc./P. IVA 04366030486

Social

bolognaspettacolo.it