Una MANIFATTURA di cocktail & cucina

Novita’ in Piazza S. Pancrazio.

A metà luglio in pieno centro storico, precisamente di fronte al Museo Marini, ha aperto un nuovo locale dalla veste futurista. La “MANIFATTURA Tabacchi”, un’idea di Davide Campagnolo sostenuta da Giuseppe Tedesco (già insieme in Public House) Paolo Anania e Matteo Crini della Emmeci arredo legno, oltre ai due soci architetti Pier Paolo Carta e Michele Guida di Clorostudio. In un momento in cui la città sembra essere immersa in una inesaurbile primavera di idee, con tante aperture che strizzano l’occhio alle esigenze delle nuove generazioni, ecco un locale elegante, ma informale, dove il bere e il mangiare bene sono sullo stesso piano.

LOCALE - L’ambiente, cromaticamente nero, con spruzzi d’oro e d’argento, si sposa bene con il concept di cucina e bar. Un ampio bancone occupa un lato e le bottiglie “riposano” su una parete di vetro ben illuminata. Lo staff in sala è guidato dal giovane Sommelier Lorenzo Gheri (ex Savoy). Divertenti e originali le descrizioni dei cocktail e dei piatti nei rispettivi menù con dediche a grandi personaggi e ricette della storia e della cultura italiana. Entrambe le liste pescano dalla tradizione italica con spunti gourmet sia in cucina che dietro al bancone.

CUCINA - La regia dei fornelli è affidata a Michael Pellegrini (esperienze al Savoy e Gurdulù), complice il giovane Riccardo Marè, ex BBQ e Artemide. Menù in due parti: Acquolinatori e Cibarie. Nella prima antipasti e stuzzichini, con tanto di dedica a tutte le nonne italiane. Pane burro e acciughe, alici marinate, panzanella o nodini di bufala in pomarola, ogni piatto viene meno di 5 euro, non male. Passiamo alle Cibarie, tra 8 e 12 euro. Un menù che si declina tra terra e mare, impiattamento e abbinamenti gourmet, a nostro avviso, il volto contemporaneo del locale. Abbiamo assaggiato l’ombrina scottata con pure’ di patate e capperi, clorofilla di prezzemolo e rapa rossa e la tartara di manzo al coltello su morbido di parmigiano di vacche rosse, scalogno brasato e cialda di pane. Entrambi sono ben realizzati, sia nella cottura che nella presentazione. Altre scelte di terra: piadina di farro e pollo con misticanza di erbe del contadino, melanzane fritte, yogurt e semenza varia o marinatura di petto d’anatra affumicato su letto di fagiolini, carote baby e ravanelli in crema di capperi. Opzione vegetariana con gli involtini di ricotta, zucchine marinate su carcasse’ di fagiolini serpente e fragole in polvere di liquirizia. Tornando al mare baccala’ in olio al Timo e sedano caramellato su crema di ceci toscanelli o tartara di ombrina con pesca bianca, yogurt e radicchietti misti. Una cucina bilanciata conferisce il giusto peso ad ogni ingrediente così da lasciarne intatto il sapore e esaltarne l’abbinamento. 

 

BAR - Qui la regia è affidata a Fabiano Fabiani (ex Golden View, Florian, Sei Divino) e Sarah Nardi (ex Golden View). I cocktail sono realizzati con liquori italiani (Luxardo e Nardini tra gli altri), cosa oggi abbastanza rara, ma che regala alla proposta un bel tocco di originalità. Qualche esempio? Lo Svan, dedicato a D’Annunzio, con Slivowitz in sangue Morlacco Luxardo, o sennò Tu vuoi fa’ l’americano dedicato a Carosone con gin, bitter rosso e amaro Sibilla Varnelli. Torniamo alle origini con i Corroboranti Nazionali, ovvero gli aperitivi senza tempo. Negroni, qui in quattro varianti; l’Americano con angostura in acqua di seltz in aggiunta e il classico Milano Torino. Ma anche creazioni originali su richiesta, fidatevi di Fabiano!

 

MANIFATTURA - Piazza San Pancrazio 1r - 055 2396367 - ore 17-01 (chiuso lun) - manifatturasrls@gmail.com

Nella stessa categoria:

Firenze Spettacolo

Firenze Spettacolo

Nuova Editoriale Florence Press srl. Piazza Spirito 19 - 50125 Firenze
Tel. 055 212911 - Fax 055 2776309
Iscritta Registro Ditte del Tribunale di Firenze n. 61351 - CCIAA n. 0443616 | Cap. Soc. € 10.329,14 - Cod. fisc./P. IVA 04366030486

Social

bolognaspettacolo.it