A TUTTO TEATRO! I migliori spettacoli a Firenze e oltre...

La Settimana in Prosa.

VERDI - Giovedì 30 gennaio FELICITÀ TOUR scritto e diretto e interpretato da Alessandro Siani.
Dopo la parentesi dello spettacolo corale Il principe abusivo a teatro con Christian De Sica, un grande ritorno ai monologhi dal vivo. Siani vuole potersi confrontare con il pubblico, l’unico vero metronomo della vita di un’artista: sentire un applauso, una pausa, guardarsi negli occhi resta ancora l’unico deterrente contro l’incomunicabilità, oggi più che mai accentuata dalla realtà virtuale.
Teatro Verdi - Via Ghibellina 97 - 055 212320 - Orario spettacoli 20.45, dom 16.45 - www.teatroverdfirenze.it

PUCCINI - Giovedì 30 gennaio FAME MIA - QUASI UNA BIOGRAFIA di e con Annagaia Marchioro, in collaborazione con Gabriele Scotti, liberamente ispirato a “Biografia della Fame” di Amélie Nothomb, regia di Serena Sinigaglia - A.GI.DI.
Uno spettacolo comico e poetico che parla di cioccolato e di desideri, di cibo e di ossessioni, di accettazione e di denutrizioni. È liberamente ispirato al romanzo di Amélie Nothomb, di cui cita alcuni dei momenti più alti sfocandone i contorni, fino a farlo aderire a un’altra storia, quella dell’autrice attrice che la interpreta con la crudele ironia che caratterizza anche il linguaggio della Nothomb. Un percorso di formazione, dall'infanzia all'età adulta alla ricerca di sé.
> Venerdì 31 gennaio e sabato1 febbraio NEL TEMPO DEGLI DÈI – IL CALZOLAIO DI ULISSE di Marco Paolini e Francesco Niccolini, con Marco Paolini e con Saba Anglana, Elisabetta Bosio, Vittorio Cerroni, Lorenzo Monguzzi, Elia Tapognani, musiche originali di Lorenzo Monguzzi con il contributo di Saba Anglana e Fabio Barovero, regia Gabriele Vacis - Jolefilm.
Gli dèi quando giocano, giocano pesante. Se sbagliano hanno sempre il tempo di mettere le cose a posto. Per gli dèi il tempo non conta: non invecchiano, non seccano, hanno sempre tempo per fare e rifare le cose. Forse per questo non possono capire che ciò che accade a noi umani muta le cose, a volte per sempre. A nessuno di noi gli dèi possono restituire i dieci anni passati sulla spianata davanti a Troia, lontano da casa, e la rovina che quei dieci anni generarono, per qualcuno, non è ancora finita.
Teatro Puccini - Via delle Cascine 41- 055 362067 - Orario spettacoli 21 - www.teatropuccini.it

RIFREDI - Da martedì 28 gennaio a domenica 2 febbraio CAMERINI scritto e diretto da Alessandro Riccio, con Miriam Bardini, Maravillas Barroso, Celeste Bueno, Sabina Cesaroni, Piera Dabizzi, Daniela D'Argenio Donati, Daniele Favilli, Amerigo Fontani, Ian Gualdani, Vieri Raddi, Duccio Raffaelli, Alessandro Riccio, Vania Rotondi, Maria Paola Sacchetti, Teresa Scaletti - Tedavi ‘98 - prima nazionale.
I camerini sono una zona franca. Non sei ancora personaggio e non sei nemmeno più la persona di tutti i giorni. Nei camerini accade di tutto: litigi, amori segreti, confessioni, sbronze, risse. Sul palco va in scena l'intenso "Giardino dei ciliegi" di Cechov. Dietro le quinte la vita vera, con tutte le asfissianti, comiche ed assurde complicazioni di ogni giorno. Un cast numeroso per questo nuovo spettacolo nel quale Riccio raccoglie molte delle esperienze di vita teatrale e non, per ridere e prendere (e prendersi) in giro, e per raccontare la meravigliosa fragilità dietro la maschera perfetta del teatro.
Teatro di Rifredi - Via V. Emanuele II, 303 - 055 4220361 - Orario spettacoli 21, dom 16.30 - www.toscanateatro.it

CESTELLO - Giovedì 30 e venerdì 31 gennaio ASPETTANDO MARGOT di e con Samuel Osman e Iacopo Biagioni - Il laboratorio - fuori abbonamento.
L’attesa come condizione di vita. Aspettiamo dal dottore, alla posta, in farmacia, il treno o l’autobus, l’offerta di lavoro, l’occasione giusta, l’esito di un esame, che le cose cambino… aspettiamo giorni migliori. Ma anche solo una telefonata, o la persona giusta. Un’esistenza fatta di piccole e grandi attese nella speranza che accada qualcosa che potrebbe non accadere mai, o semplicemente non accadrà come noi aspettiamo che accada. Una condizione perenne di aspettative e speranze che comunque portano un valore in sé: talvolta il giorno prima della festa è più bello della festa stessa.
Teatro di Cestello - Piazza Cestello 4 - 055 294609 - Orario spettacoli 20.45, dom 16.45 - www.teatrocestello.it

PERGOLA - Da martedì 28 gennaio a domenica 2 febbraio WINSTON VS CHURCHILL da “Churchill, il vizio della democrazia” di Carlo G. Gabardini, con Giuseppe Battiston e Lucienne Perreca, suono e musica Angelo Longo, regia Paola Rota - Nuovo Teatro diretta da Marco Balsamo.
Battiston incontra la figura di Churchill, la porta in scena, la reinventa, ne indaga il mistero attraverso la magia del teatro, senza mai perdere il potente senso dell’ironia. “Winston VS Churchill”, diretto da Paola Rota e tratto da Churchill, il vizio della democrazia di Carlo G. Gabardini, mostra l’uomo, il politico, l’icona, la maschera. In un presente onirico, l’intera esistenza di colui che, per certi versi, è il Novecento, è l’Europa, è compresente e finisce per parlare a noi e di noi, oggi, con una precisione disarmante.
Teatro della Pergola - Via della Pergola 12/32 - 055 22641 – Orario spettacoli: 20.45, dom 15.45 - www.teatrodellapergola.com

ARTI di Lastra a Signa - Venerdì 31 gennaio DELLA MADRE con Mario Perrotta e Paola Roscioli, consulenza alla drammaturgia Massimo Recalcati - prod. Teatro Stabile di Bolzano, La Piccionaia Centro di Produzione Teatrale.
Dopo In nome del padre - già ospite al Teatro delle Arti dopo il debutto al Piccolo di Milano - il secondo capitolo della trilogia In nome del padre, della madre, dei figli sposta la lente di ingrandimento sulla figura intoccabile della Madre, almeno per come la viviamo nel nostro paese. Una figura che ha mantenuto costante nel tempo una sorta di sacralità e onniscienza che la rende ingiudicabile, al di sopra del bene e del male.
Teatro delle Arti - Lastra a Signa - Viale Matteotti 5/8 - 055 8720058 - Orario spettacoli 21, dom 15.15 - www.teatropopolaredarte.it

MODERNO di Tavarnuzze - Domenica 2 febbraio ARRIVA IL CANTASTORIE Progetto Teatrale di Paola Coppini.
Presentato al Festival Apritiborgo di Campiglia Marittima, lo spettacolo, attraverso il racconto interattivo di tre attori, conduce i giovani spettatori in un viaggio fatto di folette, novelle, giochi cantati, ricco di sorprese, alla riscoperta del raccontare e raccontarsi. Ai bambini del pubblico viene chiesto non solo di essere spettatori, ma di entrare essi stessi nel racconto giocoso come veri protagonisti. Il finale a sorpresa coinvolge tutto il pubblico in un momento di allegro divertimento che non deve essere solo riservato ai più piccoli.
Teatro Moderno A.R.C.I. Tavarnuzze - Via Gramsci 5 - info e prenot 333 7128510 - Orario spettacoli 16.45 - FB: Vieniteloracconto associazione culturale

CANTIERE FLORIDA - Venerdì 31 gennaio e sabato1 febbraio F. PERDERE LE COSE scritto da Kepler-452 (Aiello, Baraldi, Borghesi), dramaturg Enrico Baraldi, in scena Tamara Balducci, Nicola Borghesi, e, da qualche parte, F., musiche Bebo Guidetti, regia Nicola Borghesi – prod. Emilia Romagna Teatro Fondazione.
“F. Perdere le cose” è una nuova indagine intorno a una biografia e un nuovo tentativo di coinvolgere sul palco il protagonista della storia. Tentativo, in questo caso, fallito. F. è una storia che nasce da un incontro avvenuto ai margini del tessuto urbano, in un dormitorio per senzatetto. Proprio intorno a queste difficoltà si dipana lo sforzo di Nicola Borghesi che cerca, in scena, di ricostruire quello che è accaduto nel corso di due mesi d’inverno trascorsi insieme a F., di relazionarsi con un assente, ragionando ad alta voce insieme agli spettatori.
Teatro Cantiere Florida - Via Pisana 111r – 055 7135357 - Orario spettacoli 21, dom ore 16.30 - www.teatroflorida.it

POPOLO di Castelfiorentino - Mercoledì 29 gennaio IL SILENZIO GRANDE una commedia di Maurizio De Giovanni, con Massimiliano Gallo, Monica Nappo e con la partecipazione di Stefania Rocca, regia Alessandro Gassmann - prod. Diana Oris - Stagione di Prosa.
Lo scrittore napoletano Maurizio De Giovanni è autore, per la prima volta, di un'inedita commedia in due atti, diretta da Alessandro Gassmann, dal titolo “Il silenzio grande”. Dopo l'adattamento di “Qualcuno volò sul nido del cuculo”, De Giovanni e Gassmann portano in scena la complessità dei rapporti familiari, del tempo che scorre, nel luogo dove le nostre vite mutano negli anni: la casa.
Teatro del Popolo - Castelfiorentino - Piazza Gramsci, 80 - 0571 633482 - orario spettacoli 21 - www.teatrocastelfiorentino.it

Nella stessa categoria:

lunedì 09 settembre 2019

AVAMPOSTI di Teatro

Firenze Spettacolo

Firenze Spettacolo

Nuova Editoriale Florence Press srl. Piazza Spirito 19 - 50125 Firenze
Tel. 055 212911 - Fax 055 2776309
Iscritta Registro Ditte del Tribunale di Firenze n. 61351 - CCIAA n. 0443616 | Cap. Soc. € 10.329,14 - Cod. fisc./P. IVA 04366030486

Social

bolognaspettacolo.it