Leggere per non dimenticare

Alla Biblioteca delle Oblate il ciclo d’incontri curato da Anna Benedetti.

Una cultura diffusa, un popolo che legge e si informa, è la retrovia più sicura delle democrazie e l’argine più solidamente armato nel contrasto alle tentazioni autoritarie. Ci sono diversi modi di reagire alle difficoltà, alla solitudine, allo smarrimento di senso. Gli intrattenimenti solitari, le evasioni, le consolazioni appaiono ovviamente un rimedio, che può sembrare momentaneamente efficace. Ma sappiamo che molti dei nostri nemici non sono lontani e si annidano nel nostro cuore. Per un invito alla lettura che non sia (o non sia soltanto) evasione e consolazione, ricordiamo quanto scriveva Kafka in una lettera a Oskar Pollak “Un libro deve essere un’ascia per il mare ghiacciato che è dentro di noi”.

Prossimi appuntamenti a febbraio:

Mercoledì 19 Eugenio Borgna “La follia che è anche in noi” - presenta Michele Zappella.
La rivoluzione in psichiatria ha portato a considerarla finalmente non solo come una scienza naturale, ma anche come una scienza umana, che nella cura delle interiorità ferite segue sentieri conoscitivi nutriti di gentilezza e di sensibilità, di etica e di umanità, sondando aree solo apparentemente estranee alla psichiatria, ma a questa vicine nel loro comune retroterra emozionale.
Borgna è psichiatra e docente. Tra le sue ultime pubblicazioni: Le parole che ci salvano e L’ascolto gentile (2017), La nostalgia ferita e L’arcobaleno sul ruscello. Figure della speranza (2018).

Mercoledì 26 Guido Tonelli “Genesi. Il grande racconto delle origini” - presenta Pier Andrea Mandò.
Sette capitoli, che corrispondono ad altrettanti giorni, scandiscono il ritmo della più avvincente delle storie, quella dell'origine dell'universo: la nascita e l'evoluzione dell'universo, dal vuoto, ben diverso dal nulla, alla gigantesca esplosione che ha dato vita a ogni cosa, il Big Bang, fino alle prime luci che hanno rischiarato il buio primordiale alle gigantesche stelle primitive e alle galassie.
Tonelli è professore di Fisica all’Università di Pisa ed è uno dei protagonisti della scoperta del bosone di Higgs al Cern di Ginevra. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti, fra cui il Fundamental
Physics Prize, il premio Enrico Fermi e la medaglia d’onore del Presidente della Repubblica.

ANNULLATO - Venerdì 28 Francesco Carofiglio (foto) “L’estate dell’incanto” - presenta Sandra Bonsanti.
È l’estate del 1939, in Toscana. Miranda ha nove anni e il mondo è sull’orlo dell’abisso. Ma lei non lo sa. Quell’estate sarà indimenticabile, la più bella della sua vita. Miranda, ormai novantenne, ce la racconta, fendendo le nebbie della memoria.
Carofiglio scrittore, architetto e regista, è nato a Bari. Oltre a L’estate del cane nero, Ritorno nella valle degli angeli; Radiopirata, ha pubblicato il romanzo With or without you e, in coppia con il fratello Gianrico, nel 2007 la graphic novel Cacciatori nelle tenebre.

Tra i tanti nomi di richiamo di questa stagione: Emilio Gentile (1 aprile).

LEGGERE PER NON DIMENTICARE XXV stagione
Ciclo di incontri a cura di Anna Benedetti
Biblioteca delle Oblate - Via dell’Oriuolo 24 - 055 2616512 - ore 17.30 - ingresso gratuito

Nella stessa categoria:

Firenze Spettacolo

Firenze Spettacolo

Nuova Editoriale Florence Press srl. Piazza Spirito 19 - 50125 Firenze
Tel. 055 212911 - Fax 055 2776309
Iscritta Registro Ditte del Tribunale di Firenze n. 61351 - CCIAA n. 0443616 | Cap. Soc. € 10.329,14 - Cod. fisc./P. IVA 04366030486

Social

bolognaspettacolo.it