A TUTTO TEATRO! I migliori spettacoli a Firenze e oltre...

La Settimana in Prosa.

PUCCINI - Mertedì 26 febbraio CAVEMAN – L’uomo delle caverne di Rob Becker, con Maurizio Colombi, musica dal vivo eseguita dalla Cave Band, regia Teo Teocoli.
Il Teatro Verdi di Firenze presenta la diciannovesima replica di “Caveman l’uomo delle caverne”, per la sesta stagione sul palcoscenico del Teatro Puccini, da dove è partita la prima data nel 2014. Merito dell’esilarante testo sui fatti e misfatti della vita di coppia, su di un argomento che non passa mai di moda: l’eterno incontro/scontro tra uomo e donna, con le loro manie, i differenti modi di pensare e di agire. E certamente merito di Colombi, che si scopre un attore comico capace di affrontare con eleganza due ore di spettacolo ad un ritmo incalzante, sorprendendo ogni genere di pubblico.
Teatro Puccini - Via delle Cascine 41- 055 362067 - Orario spettacoli 21, dom 16.45 - www.teatropuccini.it

VERDI - Sabato 29 febbraio GREASE di Jim Jacobs e Warren Casey, Compagnia della Rancia, regia Saverio Marconi.
In oltre 20 anni di successi strabilianti in Italia, “Grease Il Musical” si è trasformato in una macchina da applausi, cambiando il modo di vivere l’esperienza di andare a teatro. Oggi è una magia coloratissima e luminosa che si ripete ogni sera, una festa da condividere con amici e famiglie, senza riuscire a restare fermi sulle poltrone ma scatenarsi a ballare: un inno gli anni '50!
Teatro Verdi - Via Ghibellina 97 - 055 212320 - Orario spettacoli 20.45, dom 16.45 - www.teatroverdifirenze.it

 

CESTELLO - Giovedì 27 febbraio L’ULTIMA NOTTE DI SANTE CASERIO di Giacomo Cassetta - Vieniteloracconto e Chianti Teatro Giovani.
La notte tra il 15 ed il 16 agosto 1894, un sacerdote di un piccolo paese italiano fa visita ad un anarchico di appena venti anni nel braccio della morte della prigione di Lione, in Francia, poche ore prima che il giovane venga giustiziato per omicidio. Il nome del giovane è Sante Caserio.
> Venerdì 28 febbraio MA NON È UNA COSA SERIA di Luigi Pirandello, regia Paolo Ciotti - Clap Mugello.
Commedia in tre atti che deriva dalle novelle «La Signora Speranza» (1902) e «Non è una cosa seria» (1910). Se ne fa risalire la stesura tra il 1917 il 1918. La trama si basa sulla paradossale decisione presa da Memmo (Bruno) Speranza di ammogliarsi per non correre il rischio di ammogliarsi, cioè contraendo un matrimonio apparente con Gasparina (Antonia), proprietaria di una trattoria.
> Sabato 29 febbraio e domenica 1 marzo UN GRANDE GRIDO D’AMORE di Josiane Balasko, con e regia Francesco Branchetti e con Barbara De Rossi - Foxtrot Golf.
Gigì Ortega e Hugo Martial sono una coppia di celebri attori la cui fama si è legata per anni al loro indissolubile rapporto sia sulle scene che nel privato, fino a quando lei ha deciso di abbandonare tutto, compagno e riflettori. La scena si apre una quindicina di anni dopo, con l’agente di lui e il regista del nuovo spettacolo “Un grande grido d’amore”, alle prese con la defezione della prima attrice a pochi giorni dal debutto. Non trovando in poco tempo una sostituzione all’altezza, l’impresario matura l’idea di riformare la coppia Ortega/Martial. Scatta così un carosello di situazioni ed equivoci esilaranti ricca di suspense ma anche di tenerezza.
Teatro di Cestello - Piazza Cestello 4 - 055 294609 - Orario spettacoli 20.45, dom 16.45 - www.teatrocestello.it

LE LAUDI - Sabato 29 febbraio, domenica 1, sabato 7 e domenica 8 marzo OSSESSIONE PERICOLOSA di N.J.Crisp, con Marco Contè, Eleonora Cappelletti, Mario Modeo, regia Paolo Santangelo - Kimerateatro.
In un pomeriggio di sole, Sally Driscoll sta annaffiando le piante nella serra della sua bellissima villa nei dintorni di Londra, aspettando il ritorno del marito Mark. È un tranquillo weekend d'estate e niente fa prevedere che la vita di questa coppia tranquilla sarà completamente sconvolta. Un uomo - John Barrett - si presenta all'ingresso del giardino e ricorda che sei mesi prima aveva conosciuto lei e suo marito a una cena di gala durante un convegno a Brighton. Da quel giorno queste tre persone non si sono più viste o sentite. E allora che cosa può essere successo?
Teatro Le Laudi - Via Leonardo da Vinci 2r - 055 572831 - Orario spettacoli sab 21, dom 17 - www.teatrolelaudi.it

RIFREDI - Venerdì 28 e sabato 29 febbraio NIENTE PANICO* *vaneggiamenti di un patafisico involontario spettacolo, testo, canzoni e voci varie di Luca Avagliano, confronto in amicizia sul testo Astutillo Smeriglia, la canzone "Filumè" è stata musicata da Michele Maione - Kanterstrasse Teatro
Premiato come miglior spettacolo alla rassegna teatrale NOPS 2018 - Teatro Tor Bella Monaca di Roma, è un testo caratterizzato da una scrittura originale, intima, folle e, al contempo, tenera e umanissima, nata sotto il segno di un logico nonsenso e, involontariamente, della “patafisica”… la scienza delle soluzioni immaginarie. In un’ora circa Luca Avagliano mette in scena una quantità strabiliante di personaggi in un incontenibile flusso di INcoscienza, esilarante fino alle lacrime.
Teatro di Rifredi - Via V. Emanuele II, 303 - 055 4220361 - Orario spettacoli 21, dom 16.30 - www.toscanateatro.it

PERGOLA - Da martedì 25 febbraio a domenica 1 marzo I SOLITI IGNOTI adattamento teatrale Antonio Grosso e Pier Paolo Piciarelli, tratto dalla sceneggiatura di Mario Monicelli, Suso Cecchi D’Amico, Age & Scarpelli, con Vinicio Marchioni, Massimo De Santis e con Augusto Fornari, Salvatore Caruso, Vito Facciolla, Antonio Grosso, Ivano Schiavi, Marilena Anniballi, musiche Pino Marino, regia Vinicio Marchioni - Gli Ipocriti - Melina Balsamo.
Marchioni dirige e interpreta con De Santis “I soliti ignoti”, la prima versione teatrale del film di Monicelli, uscito nel 1958 e diventato con il tempo un classico imperdibile della cinematografia. Le gesta maldestre ed esilaranti di un gruppo di ladri improvvisati sbarcano sulle scene rituffandoci nell’Italia povera ma vitale del secondo dopoguerra. L’adattamento di Grosso e Piciarelli è fedele alla sceneggiatura di Age e Scarpelli, senza rinunciare a trovate di scrittura e di regia per rendere moderna quell’epoca lontana.
Teatro della Pergola - Via della Pergola 12/32 - 055 22641 – Orario spettacoli: 20.45, dom 15.45 - www.teatrodellapergola.com

CANTIERE FLORIDA - Sabato 29 febbraio PATRES di, con e regia Saverio Tavano e con Dario Natale, Gianluca Vetromilo - con il supporto di Regione Calabria, prod. Residenza Teatrale Ligeia Lamezia Terme/Scenari Visibili - premio Riccardo Pradella 2018, Teatro dei Filodrammatici - Milano, Miglior spettacolo festival Inventaria 2014 - Roma, Premio contro le mafie del MEI 2014 - Faenza, Secondo premio Festival di Resistenza Museo Cervi 2014 - Reggio Emilia.
L'impossibilità di un rapporto tra un padre e il figlio cieco, l'impossibilità di incontro, di filiazione. Un padre che fugge per sempre, per le spiagge esotiche di Santo Domingo, e un figlio paralizzato dall'attesa, che davanti all’orizzonte attende, mette le mani avanti, si rivolge verso il mare e aspetta che questo padre ritorni. Questo padre, Ulisse senza patria, lo lega a una corda perché potrebbe perdersi, incapace di stargli accanto non trova il coraggio della testimonianza.
Teatro Cantiere Florida - Via Pisana 111r – 055 7135357 - Orario spettacoli 21, dom ore 16.30 - www.teatroflorida.it

FABBRICONE di Prato - Da martedì 25 febbraio a domenica 1 marzo #PROMETEO di e con Oscar De Summa e con Marina Occhionero, Rebecca Rossetti, Luca Carbone – prod. Teatro Metastasio di Prato, Arca Azzurra produzioni, La Corte Ospitale con il sostegno di Fondazione Luzzati Teatro della Tosse - prima assoluta.
Oscar De Summa prosegue la sua indagine sulla mitologia e il suo ruolo illuminante rispetto alla contemporaneità con “#Prometeo”. Eroe che dona agli uomini il fuoco, fonte di conoscenza e progresso, Prometeo incarna una figura chiave per decifrare il grande cambiamento del nuovo secolo ovvero la rivoluzione dell’informazione e il passaggio al digitale capace di entrare nelle vite di ognuno e modificarle nel profondo.
Teatro Fabbricone – Via Targetti 10/12, Prato - info 0574 608501 – Orario spettacoli ore 20.45, sab 19.30, dom 16.30 - www.metastasio.it

ARTI di Lastra a Signa - Venerdì 28 febbraio Serata d’onore con Umberto Orsini: A PROPOSITO DEI GATTI uno spettacolo di Umberto Orsini e Paolo Di Paolo.
“Un bel gatto: forte, dolce e vezzoso. Passeggia nel mio cervello. Come a casa sua.” Così inizia una celebre poesia di Charles Baudelaire dedicata al felino più amato dalla letteratura. Da qui prende spunto l’idea di Umberto Orsini e dello scrittore Paolo Di Paolo di lavorare su uno spettacolo teatrale dove al centro c’è uno degli animali insieme più familiari e misteriosi.
Teatro delle Arti - Lastra a Signa - Viale Matteotti 5/8 - 055 8720058 - Orario spettacoli 21, dom 15.15 - www.teatropopolaredarte.it

ERA di Pontedera - Sabato 29 febbraio e domenica 1 marzo THE DEEP BLUE SEA di Terence Rattigan, con Luisa Ranieri, Maddalena Amorini, Giovanni Anzaldo, Alessia Giuliani, Flavio Furno, Aldo Ottobrino, Luciano Scarpa - regia Luca Zingaretti - Zocotoco Srl, Teatro di Roma, Fondazione Teatro della Toscana.
Una straordinaria storia d’amore e di passione. Una riflessione su cosa un uomo o una donna sono capaci di fare per inseguire l’oggetto del loro amore. Una pièce sulle infatuazioni e gli innamoramenti che sconvolgono mente e cuore: l’amore folle che tutto travolge, a cominciare dal più elementare rispetto di se stessi.
Teatro Era di Pontedera - Pontedera, Parco Jerzy Grotowski - Via Indipendenza  - 0587 213988 - orario spettacoli 21, dom 17.30 - www.teatroera.it

Nella stessa categoria:

giovedì 03 ottobre 2019

Ballare con Imago

Firenze Spettacolo

Firenze Spettacolo

Nuova Editoriale Florence Press srl. Piazza Spirito 19 - 50125 Firenze
Tel. 055 212911 - Fax 055 2776309
Iscritta Registro Ditte del Tribunale di Firenze n. 61351 - CCIAA n. 0443616 | Cap. Soc. € 10.329,14 - Cod. fisc./P. IVA 04366030486

Social

bolognaspettacolo.it