Madri e Storie

Da mercoledì 20 a domenica 24 novembre Festival Internazionale Cinema e Donne.

“Ci sono più modi di fare cinema oggi, ma anche film che hanno grazia o no”. Si apre sotto il segno di Agnès Varda e dei suoi film ribelli, la 41esima edizione degli Incontri di Cinema e Donne, Madri delle storie. Due temi forti e femminili del nostro tempo.

IL TEMA - La madre è un archetipo universale e trasversale a tutte le culture, che qui spaziano dalla lontana Mongolia all’Islanda, transitando per l’Europa infelix di Svezia, Finlandia, Germania, Francia, Svizzera, Spagna e Italia, Portogallo, Israele fino all’Africa del Marocco. La storia è altrettanto fondamentale, orchestra il linguaggio libero e personale della regia, delinea i personaggi e il paesaggio. In molti di questi film la maternità è presentata come un luogo del corpo sociale e individuale, una sfida che riguarda lo spazio tra giovinezza e maturità, la possibilità di passare dalla parte di vittima predestinata a quella di artefice del proprio destino.

AGNÈS VARDA – Quattro I film della regista, tutti all’Istituto Francese (P.zza Ognissanti 2): Black Panthers del 1968, Réponse de femmes del 1975, Plaisir d’amour en Iran del 1976, e il lungometraggio L’une chante l’autre pas del 1977, quadro sulla maternità affrontata da tutti i punti di vista.

DA NON PERDERE - Tra i titoli in esclusiva, Yo la peor de todas di Maria Luisa Bemberg (Argentina, 1990, 105’). Ritrovamento prezioso proveniente da un archivio argentino, ispirato a un libro di Octavio Paz sulla vita di Suor Juana Inés de la Cruz, intellettuale sudamericana della seconda metà del'600 poetessa, filosofa, autrice teatrale e indomabile polemista.
Un’altra piccola grande gemma arriva dalla Mongolia: The Blue Destiny della regista Altantuya Tumurbaatar, con miss Mongolia come protagonista, presenti entrambe al festival.
Una storia di emigrazione intraeuropea arriva poi dal Portogallo con Tous les rêves du monde di Laurence Ferreira Barbosa.

Cinema La Compagnia - via Cavour, 50r - (salvo diversa indicazione) - Info e programma: www.iwfffirenze.it

Nella stessa categoria:

lunedì 22 luglio 2019

Apriti Cinema!

Firenze Spettacolo

Firenze Spettacolo

Nuova Editoriale Florence Press srl. Piazza Spirito 19 - 50125 Firenze
Tel. 055 212911 - Fax 055 2776309
Iscritta Registro Ditte del Tribunale di Firenze n. 61351 - CCIAA n. 0443616 | Cap. Soc. € 10.329,14 - Cod. fisc./P. IVA 04366030486

Social

bolognaspettacolo.it