Cerca

Risultati per: viaggi


Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

Warning: date() expects parameter 2 to be int, string given in /opt/sites/www.firenzespettacolo.it/web/tags.php on line 188

I 20 luoghi più romantici dei 10 capoluoghi toscani.

Una Gita fuori porta? O una visita in un luogo speciale? Aspettando la primavera ecco una carrellata per passare il fine settimana.

FIRENZE
CAMMINARE VERSO LA COLLINA DI BELLOSGUARDO
A pochi minuti a piedi dal Giardino di Boboli sorge una delle colline più suggestive di Firenze. Si tratta di un luogo decisamente poco conosciuto dai turisti, in grado di trasportare ogni visitatore in uno scenario bucolico fatto di stradine caratteristiche e case pittoresche ombreggiate da cipressi e oliveti. Un luogo silenzioso dove passeggiare mano nella mano fino a raggiungere Villa dell’Ombrellino dove vissero per alcuni mesi Ugo Foscolo e l’amata Quirina Mocenni Magiotti.
CERCARE BEATRICE NELLA CHIESA DI SANTA MARGHERITA DE’ CERCHI
Più conosciuta come la Chiesa di Dante e Beatrice, questa è un luogo emblematico di Firenze. Proprio qui, il Sommo Poeta incontrò per la prima volta la sua Musa ispiratrice. La Chiesa sorge tra le ex case Portinari, in Via del Corso, antica dimora della famiglia di Beatrice, e la Casa di Dante Alighieri, ricostruita di fronte alla Torre della Castagna. Oggi ospita la pietra tombale di Beatrice ed è usanza che ogni visitatore le lasci un bigliettino d’amore.
Via Santa Margherita Firenze. Orari: 8.00-12:30/17.00-19.00. Ingresso gratuito

PISA
FARSI UN SELFIE DAVANTI AL MURALES TUTTOMONDO DI KEITH HARING
Tra i tesori più nascosti di Pisa c'è sicuramente il gigantesco murales di Keith Haring, realizzato nel 1989 su una parete esterna della Chiesa di Sant’Antonio Abate. I temi che vuole condividere sono l’armonia e la pace nel mondo, rappresentati da trenta figure che come un puzzle compongono i 180 mq della parete. Un tripudio di colori, vera e propria esplosione di vitalità. Imperdibile qui un bel selfie di coppia!
UNA PASSEGGIATA ROMANTICA NEL GIARDINO SCOTTO
Perfetto per le coppie che cercano un po’ di calma e intimità, è un’oasi di pace nel cuore del centro storico di Pisa. Nato come “Cittadella Nuova” e costruito nel 1468, si trova al centro dei bastioni della fortezza, a pochi passi dal Lungarno Fibonacci. Un piccolo tesoro immerso nella natura dove passeggiare e assaporare il piacere di stare insieme.

GROSSETO
SCOPRIRE PIAZZA DANTE
È il cuore del centro storico, da sempre luogo di incontro di cittadini e turisti e testimone della storia della città. Tra splendidi edifici, come Palazzo Comunale e Palazzo Aldobrandeschi, spicca il meraviglioso Duomo di San Lorenzo, dedicato al Santo Patrono di Grosseto. Al centro della piazza il monumento a Canapone raffigurante il granduca Leopoldo II di Lorena mentre schiaccia la testa di un serpente, simboleggiante la malaria. La piazza, seppur raccolta, è un tripudio di colori e sorprese tutte da scoprire.
RILASSARSI ALLE TERME NATURALI DI SATURNIA
A poca distanza da Grosseto sorgono le Cascate del Mulino, note anche come Terme di Saturnia. Le terme libere (e gratuite) di Saturnia vantano una fama mondiale sia per il favoloso contesto naturalistico in cui sono custodite sia per le grandi vasche calcaree, create nel corso dei secoli dallo scorrere delle acque termali ricche di minerali. Un microcosmo di acque benefiche, ideali per concedersi momenti di assoluto relax insieme alla persona amata.

AREZZO

AMMIRARE IL CICLO DI AFFRESCHI DI PIERO DELLA FRANCESCA
Arezzo è custode di infiniti gioielli dell’arte italiana, uno su tutti il meraviglioso ciclo di affreschi della Leggenda della Vera Croce, dipinti da Piero della Francesca tra il 1452 ed il 1466, nella Cappella Bacci all’interno della Basilica di San Francesco. Un vero capolavoro!
Via di San Francesco 52100 Arezzo. Orario invernale lun-ven 9.00-19.00, sab 9.00-18.00, dom 13.00-18.00. Ingresso 8 euro, rid. 4.
CONOSCI L’ALBERO DELL’AMORE?
Si trova nel Museo comunale di Lucignano, a una manciata di km da Arezzo, ed è un capolavoro dell’arte orafa. Si tratta di un reliquiario in stile arboreo interamente coperto d’oro e tempestato di cristalli e coralli, realizzato da Ugolino da Vieri e Gabriello D’Antonio nell’arco di tempo di 121 anni. Leggenda dice che porti molta fortuna agli innamorati.
Piazza del Tribunale, 2252046 Museo Comunale di Lucignano.
Nei mesi invernali il museo è aperto tutto il weekend 10.00-13.00/14.30-17.00.
Info: info@visitlucignano.it

LUCCA
PASSEGGIARE LUNGO LE MURA AL TRAMONTO
Immersa nel verde degli alberi e circondata da enormi prati, la cinta muraria di Lucca regala un paesaggio unico nel suo genere. Edificata tra il 1513 e il 1650 e lunga ben 4 km, è il polmone verde di Lucca, totalmente pedonabile. Vi consigliamo di scoprire questa parte della città al tramonto e godervi momenti romantici di quiete assoluta.
SALIRE SULLA TORRE GUINIGI E AMMIRARE LUCCA DALL’ALTO
Costruita in pietra e mattoni, con i suoi 45 mt, la Torre Guinigi offre la vista panoramica più incredibile della città. Il giardino pensile, punteggiato da lecci e posto sulla sua sommità, è un tratto spettacolare fortemente voluto dalla Famiglia Guinigi per rappresentare la rinascita di Lucca sotto il suo controllo. Percorrere le venticinque rampe di scale e arrivare in cima alla Torre, sospesi tra la terra e il cielo, è faticoso quanto romantico!
Via Sant'Andrea, 45, 55100 Lucca. Orario invernale tutti i giorni 9.30-16.10. Ingresso 5 euro.

PRATO
SOGNARE AL MUSEO DEL TESSUTO
All’interno di una delle fabbriche più antiche della Toscana, l’antica “Cimatoria Campolmi”, sorge il Museo del Tessuto. Un luogo unico al mondo in cui scoprire l’arte e la tecnologia tessile e ammirare tutti i tessuti possibili, dai più antichi a quelli contemporanei, con un occhio di riguardo per l’importante tradizione tessile di Prato. Per sognare ad occhi aperti!
Via Puccetti 3 – 59100 Prato. Orario invernale mar-gio 10-15/ ven-dom 10-19. Ingresso 10 euro
PERDERSI NEL CENTRO PER L’ARTE CONTEMPORANEA LUIGI PECCI
Un portento architettonico dove immergersi in un mondo artistico, fatto di arti visive e performative, di cinema e musica, di architettura e design, moda e letteratura. Aperto nel 1988 e ampliato nel 2016, è uno dei simboli di Prato, una città nella città dove perdersi tra oltre 3000mq. Al suo interno biblioteca, auditorium, ristorante, bistrot e ristorante all’aperto.
Viale della Repubblica, 277, 59100 Prato. Orario 10-20. Ingresso 10 euro, rid. 7

PISTOIA
SALIRE SUL CAMPANILE DEL DUOMO DI PISTOIA
Magari al tramonto, magari accompagnati dal proprio partner, è sicuramente un’esperienza da capogiro. Grazie a un dettagliato tour guidato è possibile salire fino al gradino più alto del Campanile (alto 67 mt), toccare con mano le imponenti campane e rimanere stupefatti dalla vista a 360 gradi che si gode dalla cima, specialmente al tramonto quando il sole sta per salutarci e le luci della città accendersi.
La biglietteria si trova all’interno del Battistero di San Giovanni in piazza Duomo. Ingresso 7 euro, rid. 5.
PISTOIA SOTTERRANEA
Se pensate che le bellezze di Pistoia si trovino unicamente in superficie, vi sbagliate di grosso. Scoprite i sotterranei della città con un tour guidato alla scoperta dell’anfiteatro anatomico più piccolo al mondo per poi proseguire sotto Via del Frantoio con la visita della ruota cinquecentesca di un mulino medievale, fino ad arrivare sotto Piazza San Lorenzo. Un suggestivo camminamento tra luoghi inediti e un po’ di mistero, perfetto per dare un po’ di pepe al giorno di San Valentino.
Pistoia Sotterranea 0573-368023 / pistoiasotterranea@irsapt.it. Orario: tutti i giorni 10-18

LIVORNO
BALLARE SULLA TERRAZZA MASCAGNI
Vera icona di Livorno, la Terrazza Mascagni è il rifugio perfetto per gli innamorati che amano i luoghi unici. Contraddistinta da una scenografica pavimentazione a scacchiera e una vista mare mozzafiato, questa splendida terrazza in stile liberty è ormai il punto di ritrovo dove organizzare concerti, eventi all’aperto e flash-mob danzanti. Farvi due giri di ballo, anche improvvisati, sarà come volare.
RAGGIUNGERE IL SANTUARIO DI MONTENERO
Sviluppato su un promontorio che domina la città, è uno dei luoghi di maggiore culto in Toscana, che richiama fedeli da tutta Italia. Oltre ad essere un luogo di preghiera e di ritiro spirituale, è anche un meraviglioso punto panoramico, silenzioso, intimo, dove raccogliersi e godere di una vista sul litorale costiero e sulla città.

MASSA CARRARA
UNA NOTTE DA SOGNO NEL CASTELLO MALASPINA (FOSDINOVO)
Che cosa c’è di più romantico che trascorrere una notte in un antico castello? Il Castello Malaspina a Fosdinovo IN provincia di Massa Carrara è tutt’oggi proprietà della famiglia Malaspina. Si pensa che la sua costruzione ebbe inizio a metà del XII secolo per poi essere trasformato nel 1304 in una vera e propria corte rinascimentale. Oggi ospita un museo, un centro culturale, una residenza per artisti e un piccolo bed & breakfast dove rilassarsi in un’atmosfera davvero romantica!
Via Papiriana, 2, 54035 Fosdinovo. info@castellodifosdinovo.it
FANTASTICARE NELLA VILLA DELLA RINCHIOSTRA
La seicentesca villa nella piana marina di Massa, un tempo storica dimora dei Cybo-Malaspina, fu progettata nel 1675 dall’architetto carrarese Alessandro Bergamini. Come uno scrigno prezioso oggi custodisce i marmi lavorati da Gigi Guadagnucci. Oltre quaranta opere, donate alla città natale, raccontano l’intero percorso artistico del maestro. Questa magnifica villa racchiude anche un giardino sospeso nel tempo, oggi parco pubblico, dove perdersi tra spettacolari cedri del Libano, gigantesche magnolie, esotici alberi della canfora, aranci amari, eucalipti e palme.
Via Mura della Rinchiostra Nord, 7, 54100 Massa MS. Per info 0585/490396 – 0585/490486

SIENA
PERDERE LO SGUARDO DAL FORTE DI SANTA BARBARA
La Fortezza Medicea di Siena è il luogo prediletto dai senesi per passeggiare o correre ammirando la città dall’alto degli spalti e dai bastioni. Un luogo unico e davvero esteso, voluto da Cosimo I de' Medici nel 1563, tutto in mattoni, che non venne mai utilizzato ad uso difensivo. Alla fine del Settecento fu trasformato in giardino pubblico ed oggi è punto di ritrovo per spettacoli e concerti. Vi consigliamo una passeggiata lungo tutta la fortezza per ammirare Siena da un punto di vista davvero suggestivo e inedito.
SCOPRIRE L’ORTO DEI TOLOMEI
Sconosciuto ai turisti e amatissimo dai senesi, l’Orto dei Tolomei è un incantevole parco immerso nella natura in pieno centro città. Sembra una contraddizione, invece questo secret garden sembra catapultare ogni suo visitatore in aperta campagna toscana. Ad arricchire l’esperienza è la spettacolare vista panoramica su tutta la città di Siena. L’Orto dei Tolomei è perfetto per gli innamorati in cerca di momenti di assoluta quiete, tra alberi da frutto e ulivi.
Via Pier Andrea Mattioli, 7, 53100 Siena. Ingresso gratuito

A cura di Carlotta Martelli Calvelli

Elba, 10 spiagge ...Caraibiche!

L’isola d’Elba, la più grande delle isole minori del nostro paese, offre un’enorme varietà di paesaggi e spiagge (oltre 200), perfette per una vacanza in famiglia o per esplorare i fondali marini e l’intensa natura della zona circostante. L’isola capitale dell’Arcipelago Toscano infatti, è il cuore dell’omonimo Parco Naturale, protetto come riserva MAB Unesco per l’unicità del suo patrimonio naturale.

Questa estate, anche a causa dell'emergenza Covid-19, può essere l'occasione giusta per scoprire o riscoprire questa splendida Isola. Qui 10 spiagge che non vi faranno rimpiangere le Maldive o altre destinazioni esotiche. 

GUARDA LA GALLERY!


Spiaggia delle Ghiaie


Sottobomba


Fetovaia


Dune di Lacona


Capo Bianco


Scoglio della Paolina


Spiaggia di Nisporto


Golfo della Biodola


Acquavivetta


Sant'Andrea


In viaggio con la Spigola nel Golfo degli Aranci

Forse non sapete che grazie ai nuovi voli da Firenze della snella compagnia aerea Vueling si raggiunge la Sardegna in 50 minuti e gli imprevisti sono molto meno di quelli che si possono trovare imboccando la FiPiLi direzione costa toscana !
Anche per questo non è stato difficile esplorare Golfo Aranci, 15 minuti dall’aereoporto di Olbia, un fantastico avamposto di Costa Smeralda a pochi km di distanza dai celebri Porto Cervo-Porto Rotondo. Non vi diremo della bellezza del mare, della perfetta tenuta del territorio, dell’armonia delle case, dei colori, dei fiori che esplodono in un silenzio marino ad ogni angolo del paese.
Vi diremo invece delle scoperte assai piacevoli e pure sorprendenti che abbiamo fatto. Luoghi incantevoli dove sarebbe sufficiente apparecchiare e servire semplici piatti di mare per un successo quasi scontato.

E invece scopri questo ristorante La Spigola, ambientato nell’omonimo stabilimento balneare direttamente in spiaggia, dove complice totale una bella famiglia piemontese da sempre proprietaria dell’impresa, il giovane chef Roberto Pisano sta dando vita ad una cucina di gran gusto e originalità che si fonda innanzitutto su una sconfinata passione e poi su tecniche eccellenti che lo chef ha maturato in un percorso di formazione, prima in Marina e poi in ristoranti stellati in Italia.
Punto di partenza sincero e dimostrato: la materia prima, il pesce, o è freschissino o non è! Al punto che se la Spigola, che battezza il locale, non è disponibile nel pescato dei giorni non si serve! Quindi materie prime al 100% sarde, con il pescato, solo dal mare circostante, certificato come #MarediSardegna.
Un’attitudine che si conferma subito quando ci presenta la più recente novità: una linea di prodotti in vaso: produzione ridotta, solo per appassionati. Tonno rosso, tonnarello e polpo di scoglio, selezionati già sulla barca, lasciati sotto ghiaccio per 8 ore e poi lavorati subito, con una tecnica di cottura che ne preserva i succhi e le componenti aromatiche. Un prodotto 100% Mare di Sardegna, in vendita per la prima volta quest’anno, che ha fatto il boom tra i clienti affezionati (potete ordinarli anche anche online).



“Il futuro del pesce, secondo lo chef, è infatti la “norcineria ittica”:
preparazioni che consentono una conservazione più lunga, contenimento degli scarti, scoperta di gusti inediti. La frollatura allunga la vita al prodotto (fino a tre mesi), ne accresce l’intensità, emergono aromi e sfumature inedite”.
In carta c’è anche un tonnetto frollato per 30 giorni e scottato con bietola ripassata e fondo bruno di scorfano. Il futuro del pesce, secondo Pisano, è la “norcineria ittica”: preparazioni che consentono una conservazione più lunga, contenimento degli scarti, ma anche e soprattutto un gusto inedito. Attraverso la frollatura non solo si allunga la vita al prodotto (fino a tre mesi), ma si accresce l’intensità, si fanno emergere aromi e sfumature impercettibili nel fresco, si ottiene una texture diversa. “E’ una sorta di esperienza in realtà aumentata – commenta - che comincia con la selezione di un prodotto di alta qualità, ma si potenzia grazie a una sapiente lavorazione”.

Tra le cose speciali che abbiamo gustato il pane Civraxiu da farina macinata a pietra e lievito madre, tipicamente sardo. Poi immancabile la fregola, con brodo di scorfano, brodo di gambero e ragù di pescato del giorno, e la bottarga, che corona lo Spaghetto di Gragnano, rinfrescato da lime e finocchio di mare.
Oltre 200 etichette in carta ma noi abbiano fatto rotta su alcuni vermentini di piccole cantine locali. Chapeau!

www.ristorantelaspigola.it

L’Avvoltore di Moris Farm

Questa terra è una scommessa,che anno dopo anno  premia i coraggiosi e impavidi viticoltori che ci hanno creduto. Impavidi appunto come il falco della Maremma, in dialetto l’Avvoltore, nome e simbolo di Moris Farm, azienda creata dal coraggio di un’ottimista sognatore: Gualtier Luigi Moris.

Ereditati i terreni nel dopoguerra è dalla terra che questa Famiglia decide di ripartire piantando vigneti e curando la bellezza di questo territorio;  ogni angolo è curato come un Giardino all’Italiana, lunghi viali di Cipressi disegnano le colline dove corrono i filari, un poggetto dietro l’altro fino ad affacciarsi sul Golfo di Follonica.

Oliveti, campi di cereali e rigogliose pinete, questa azienda incarna l’essenza della ricchezza di questa terra. Siamo nel cuore della Maremma, terra del Morellino di Scanzano blend di Sangiovese Merlot e Syrha, e questa azienda ne produce di ottimo con una fantastica Riserva (Morellino di Scanzano DOCG Riserva -Moris-), oltre al Rosso Maremma DOC dai profumi intensi e dalla bella acidità che li rende piacevoli abbinati alle pietanze tipiche di questa zona, cacciagione su tutte.

Molti sono i piacevoli blend che vengono creati perseguendo su tutto l’assoluta qualità, la strada che ha portato questa azienda ad affermarsi e a far designare l’Avvoltore, eccellente Super Tuscan. Nato dalla caparbietà del cognato del signor Moris, Adolfo Parentini, nel 1988 lancia la 1° annata, blend di sangiovese 75%, Cabernet sauvignon 20%, syrah 5%. Da allora è stato imbottigliato solo negli anni più favorevoli per la qualità del vino, una scelta che conferma l’importanza che questa famiglia riserva alla qualità del proprio vino.

Ma non solo Rosso: i terreni ben ventilati dalla brezza marina e protetti dai monti boscosi danno un clima ideale per la produzione di bianchi sapidi e profumati come il Vermentino e l’Ansonica. AMOR Moris, Ansonica 100% già nel nome esprime tutta la passione per questo vitigno, un vino dalle note di mandorla, pesca con  consistenza setosa, ideale, visto che siamo al mare per accompagnarlo ad un ottimo pesce.

Oltre alle degustazioni in Azienda e nella bellissima Cantina, suggeriamo una passeggiata nel bellissimo borgo di Massa Marittima con le sue suggestive vie medievali e il magnificente Duomo, dove proprio sotto le mura si trova l’antica enoteca Moris. Oggi l’azienda è guidata dai cugini Ranieri Moris e Giulio Parentini che rinnovano con passione l'orgogliosa eredità.

Si compone di due tenute e tre enoteche e un bellissimo agriturismo per weekend da sogno immersi nella natura.
www.morisfarm.it - 0566 9191135

TIPS IN ZONA
Ristorante Vanni 1905 (non perdetevi i classici tortelli maremmani con ragù di cinghiale) Piazza Garibaldi 4, Massa Marittima - 0566 902164 - 331 2763804 - www.eredivanniristorante.wordpress.com
Enoteca il Bacchino -  (Taglieri di un’altissima selezione di salumi e formaggi a km zero, lasciatevi guidare dagli esplosivi proprietari in un turbine di gusto)
Via Moncini, 8, 58024 Massa Marittima 0566 940229

Maria Giulia Ricci

Tracce di Francia nella terra del Nobile

Un’oretta da Firenze e si arriva qui… Ci accoglie un vulcano di entusiasmo, Cristian Pepi enologo dell'azienda. Senza indugi ci porta direttamente lungo i filari su una scalinata appena costruita ed il perché è presto spiegato... (ps. scarpe comode). Da una terrazza meravigliosa che abbraccia l'intera vallata, la vista è mozzafiato.. In alto la skyline di Montepulciano, il tempio di San Biagio con la sua cupola azzurra, sotto i filari che seguono la linea delle colline, in fondo l'Amiata e a destra come da una fiaba Montefollonico, dove a dicembre si tiene il festival del vin santo.

L'azienda Talosa prende il nome da alcuni fatti storici che si fondono a leggende: mercanti di fiori dalla Francia da Tolone sulla via Francigena per portare rose e barbatelle al Papa Pio II a Pienza. Ecco perché il simbolo dell'azienda è una rosa ed il nome si trasforma in Talosa. Proprietaria dal 1972, la famiglia Jacorossi è stata tra le prime ad intraprendere il percorso di qualità che ha portato il vino Nobile di Montepulciano ai vertici dell'onologia Italiana.

33 ettari accolgono vari vigneti, la vigna più vecchia (del chiusino) era già presente nel 1969 e produce una Riserva speciale. Tra i filari un bellissimo podere con piscina per l’ospitalità... Si passa da terreni argillosi a sabbiosi, qui viene fatta la selezione per un vino di eccellenza, Filai Lunghi, mentre nelle zone più fresche si selezionano le uve per il Nobile Alboreto. Splendida la Bottaia di affinamento e la Vinsantaia, tempio assoluto dei segreti di ogni vignaiolo.

La Cantina e la sala degustazione si trovano invece in centro storico, 7 metri sotto il selciato di Piazza Grande. Arrivare in piazza a Montepulciano è di per sé uno spettacolo, chiamata la piccola Firenze per i suoi palazzi che la ricordano, ma ancora più sorprendente e scoprire che sotto i vostri piedi si trova una delle più antiche e belle cantine. Un'intricata rete di cunicoli e scalinate vi porta a rimanere a bocca aperta. Ecco aprirsi una sala centrale con enormi botti costruite dai mastri bottai direttamente in cantina. Sopra la testa si intravedono le architetture delle mura di Cinta, e sotto una tomba etrusca. Infine due meravigliose sale per l'assaggio.

La degustazione prevede di 4 vini: Rosso di Montepulciano, Nobile di Montepulciano, Nobile Riserva e infine il loro diamante, il Filai Lunghi, tutto accompagnato da selezione di salumi e formaggi e un primo piatto. Sorpresa finale: Cristian può regalarvi un’ultima chicca: da una delle 3 botti utilizzate per affinamento, vi riempie il bicchiere con un'anteprima... Degustare così non ha prezzo!
Via Talosa, 8 - 53045 Montepulciano - 0578 757929 - shop@talosa.it - www.talosa.it

Visite e degustazioni libere o su appuntamento Tutti i giorni 10.30-19 (ponti e festività compresi)


Maria Giulia Ricci

Le Bèrne, vini di famiglia

Quando si arriva in questa azienda il primo movens è… Famiglia. Vera autentica forte. L'azienda è stata comprata in mezzadria nel 1969 dalla famiglia Natalini e grazie al sogno di Andrea nel 1995 diventa al 100% azienda vinicola. Una passione e dedizione quella di Andrea: oltre a creare questa splendida realtà l'ha portato ad essere per ben due volte presidente del Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano.

All’arrivo ci accoglie la sorella Laura, anima commerciale dell'azienda. Andrea con orgoglio vi porta subito a vedere i filari: 12 ettari di vigne tenute come se fossero un giardino, la vista si perde nel verde dei filari che seguono il poggio a sud di Montepulciano; l'odore delle rose a testa dei filari in piena fioritura rende il tutto inebriante. Il giro continua con la visione della vinsantaia, dove da una parte sono arrotolati fasci di cannicci: è proprio così che fanno ancora il vinsanto, con l'appassimento come da tradizione; passiamo poi alla cantina, con acciaio e barrique di affinamento, qui si viene rapiti dalla dolcezza dell'anziano padre Giuliano che con cura si assicura che l'etichettatrice abbia aderito bene ad ogni bottiglia.

Il punto più cool dell'azienda è la sala degustazione; sconvolgente la bellezza dell'enorme finestrone sulla vallata, la vista mozzafiato sui filari. Mentre assaggiamo l’intrigante Nobile e la riserva dal gusto elegante, è fantastico ascoltare gli aneddoti familiari: mi raccontano dello scontro generazionale con la tradizione del nonno e l'innovazione di Andrea per non parlare delle discussioni per gli esperimenti del giovane Federico. E la famiglia Natalini non vi lascia andare senza avervi offerto un bicchiere di Vinsanto, come è ovvia tradizione ospitale Toscana... Portarsi a casa una bottiglia di questo nettare è d'obbligo.

Podere Le Bèrne - Via di Poggio Golo – Loc. Cervognano - 53040 Acquaviva di Montepulciano (Siena) - 0578/767328 - leberne@libero.it


site map